Le migliori alternative a Mailchimp per l’email marketing

23 minuti
Aggiornato:

Quando si nomina l’email marketing, una delle piattaforme a cui si pensa è senza dubbio Mailchimp.

Mailchimp è il servizio di email marketing più conosciuto al mondo. Nel 2020 infatti, gli utenti attivi di Mailchimp erano quasi 2,4 milioni, un numero davvero impressionante per questo tipo di mercato. Come spesso accade però, più un’azienda diventa famosa, più tende a dare meno importanza ai piccoli dettagli.

E i piccoli dettagli, in materia di email marketing, possono fare davvero la differenza. Per questo esistono valide alternative a Mailchimp, sia per le aziende più grandi e ambiziose, che per piccoli business online alla ricerca di piattaforme economiche e facili da usare.

Mailchimp rimane un’ottima piattaforma, ma esistono tanti altri software di email marketing in grado di offrire le stesse funzionalità di Mailchimp, con maggiore efficienza e a prezzi più contenuti.

In questo articolo scoprirai perché vale la pena cercare un’alternativa a Mailchimp e quali sono le migliori a oggi presenti sul mercato.

Perché dovresti considerare un’alternativa a Mailchimp?

Mailchimp, nonostante sia riconosciuto come uno dei software leader nel campo dell’email marketing, non è esente da criticità. Qui presentiamo i principali limiti del tool che hanno spinto molti professionisti a valutare un’alternativa a Mailchimp.

Interfaccia non in italiano

Mailchimp ha introdotto la lingua italiana nella sua interfaccia soltanto dalla seconda metà del 2023.

Per i marketers italiani, quindi, questa barriera linguistica ha reso sicuramente più complesso l’utilizzo della piattaforma di email marketing, soprattutto in operazioni più avanzate come la creazione di autoresponder o la gestione delle liste.

Considerando poi che molte piattaforme simili hanno implementato la possibilità di utilizzare la lingua italiana già da molto, perfezionando l’usabilità e le traduzioni durante gli anni, Mailchimp si trova sicuramente in una posizione di ritardo non indifferente su questo fronte. La lingua italiana è quindi disponibile, ma all’interno della piattaforma si trovano ancora parecchie imperfezioni dovute alle traduzioni.

Costi di Mailchimp

Mailchimp offre una vasta gamma di piani tariffari, che variano in base al numero di contatti e alle funzionalità desiderate.

Non occorre però l’occhio di un esperto per notare che, all’aumentare della dimensione della tua lista, aumentano esponenzialmente i costi, rendendolo  decisamente più caro rispetto ai suoi competitor. Mailchimp risulta dunque una soluzione economica soltanto per coloro che gestiscono un database limitato di contatti (meno di 500). Mentre presenta costi meno accessibili nell’eventualità di campagne più ambiziose.

Senza contare che molte funzionalità sono disponibili sono nei piani più avanzati, come i template con codice personalizzato o l’ottimizzazione dell’orario di invio.

Piano gratuito limitato

È vero che Mailchimp offre un piano gratuito (e questo è sempre un plus), ma d’altra parte va sottolineato come tale piano sia ampiamente limitato. In particolare, ti consente di inviare un massimo di 1000 email al mese, utilizzando solamente un utente, e di usufruire del supporto clienti soltanto per i primi 30 giorni (anche questo in inglese).

Mailchimp non permette inoltre di poter testare a fondo tutte le funzioni Premium presenti nei piani a pagamento, neanche per pochi giorni, ma solo quelle dei piani basilari. Piattaforme come GetResponse e Mailup, ad esempio, offrono con possibilità di testare gratuitamente tutte le funzionalità rispettivamente per 14 e 30 giorni.

Scarsa flessibilità e innovazione

Nonostante possa essere un fattore soggettivo, è opinione comune che l’interfaccia di Mailchimp sia abbastanza complessa e poco user friendly.

Tutto ciò, richiede maggior tempo nell’imparare a prendere dimestichezza con questa piattaforma e a svolgere semplici operazioni.

Mancano inoltre alcune nuove funzionalità estremamente utili al giorno d’oggi, come la possibilità di utilizzare l’IA per scrivere i testi delle mail e per realizzare il layout di siti web e/o Landing Page.

Sommato all’assenza della lingua italiana e ai flussi di automazione limitati, Mailchimp risulta essere più difficile da utilizzare rispetto ad altri software simili.

Supporto clienti

Avere la possibilità di parlare in diretta con un operatore e ricevere un supporto immediato, è una caratteristica fondamentale di qualsiasi software.

Non c’è cosa peggiore che rimanere bloccati a causa di un problema tecnico o qualsiasi altro motivo e non avere un team di assistenza pronto a venire in soccorso. Nei business online, tutto ciò potrebbe comportare anche perdita di credibilità, clienti e denaro.

Anche nelle varie recensioni che si possono trovare sul web, l’assistenza clienti è l’aspetto più criticato di Mailchimp: anche nei piani avanzati, gli utenti si lamentano di non ricevere supporto e poter parlare con un operatore.

Ci sono alternative gratuite a Mailchimp?

Tutte le principali piattaforme per l’email marketing, Mailchimp compresa, consento di fare email marketing gratis.

Ci sono quindi tante valide alternative gratuite a Mailchimp. Qual è la migliore?

Come sempre, dipende dalle esigenze specifiche di ciascun utente, come la dimensione della lista, la complessità della campagna di email marketing, la necessità di implementare funzioni extra quali Webinar, Landing Pages, ecc…

Ad esempio, MailerLite è un’ottima alternativa a Mailchimp per le piccole imprese che cercano funzioni semplici ma efficienti.

4DEM, piattaforma 100% Made In Italy, è perfetta per le aziende che non necessitano di funzionalità aggiuntive come creazione di Funnels o la possibilità di creare un dominio gratuitamente.

GetResponse, invece, è un’ottima scelta per le aziende di tutte le dimensioni, dalle piccole alle imprese, poiché dispone di funzioni più avanzate a costi accessibili. Ma non è tutto: GetResponse mette sul piatto sia un piano gratuito molto generoso, che un free trial di un mese che consente di testare tutto ciò che la piattaforma offre anche nei piani avanzati.

Qui di seguito, puoi trovare una tabella riassuntiva delle alternative gratuite di Mailchimp.

PiattaformaPiano freeProva free delle funzioni premiumN. contatti archiviabili gratuitamenteN. email inviabili gratuitamente
GetResponse(30 giorni)5002500/mese
Mailchimp5001000/mese
BrevoIllimitati300/giorno
Mailup(15 giorni)
Active Campaign(14 giorni)
Aweber5003000/mese
4DemIllimitati400/giorno

Le 6 migliori alternative a Mailchimp nel 2024

Passiamo ora ad analizzare più nel dettaglio le migliori alternative a Mailchimp.

Nello stilare questo confronto, mi sono basato sui seguenti punti per ognuna delle piattaforme selezionate:

  • caratteristiche e funzionalità principali;
  • prezzi dei piani di abbonamento;
  • pro e contro;
  • supporto clienti e recensioni sul web.

Alla fine, ho anche preparato una bella tabella riassuntiva per permetterti un confronto rapido. Puoi consultarla subito, ma ti consiglio prima di scoprire e approfondire le piattaforme alternative a Mailchimp nel dettaglio.

1) GetResponse

GetResponse è un software di email marketing all-in-one che offre la possibilità di creare campagne di email marketing, autoresponder, landing page e funnel di vendita, anche con l’aiuto dell’Intelligenza Artificiale.

Con GetResponse non hai solamente un’ottima alternativa a Mailchimp, ma una vera e propria suite completa di strumenti, perfetta per i marketers che vogliono risparmiare tempo e denaro senza rinunciare alla professionalità. Le opinioni su GetResponse lo confermano.

Grazie ad un’interfaccia interamente in italiano e molto intuitiva, gli utenti hanno la possibilità di imparare ad utilizzare GetResponse fin da subito, aiutandosi anche con le guide gratuite messe a disposizione direttamente dalla piattaforma.

Principali funzionalità di GetResponse

GetResponse offre una gamma di funzionalità uniche che lo distinguono dalle altre piattaforme di email marketing e la rendono un’ottima alternativa a Mailchimp.

Ecco alcune delle sue caratteristiche più apprezzate.

  • Marketing automation: GetResponse fornisce un tool per creare workflow di automazione con il quale impostare campagne di email automatizzate da inviare in base al comportamento e alle preferenze dei propri lead. Questa funzione consente una comunicazione personalizzata e mirata con gli abbonati, aumentando notevolmente le conversioni.
  • Funzionalità generative basate sull’Intelligenza Artificiale: GetResponse è in continua evoluzione, proprio per questo offre strumenti basati sull’intelligenza artificiale che aiutano a creare email e newsletter accattivanti risparmiando l’85% del tempo medio di creazione email. Questi strumenti sono particolarmente utili per gli utenti che potrebbero non avere forti capacità di copywriting.
  • Template per email: l’editor per newsletter di GetResponse mette a disposizione una raccolta di template predefiniti che possono essere facilmente personalizzati per adattarsi all’identità di un marchio. Questa funzione consente di risparmiare tempo e fatica nella creazione di email visivamente accattivanti, senza avere particolari abilità di email design.
  • Creatore di Landing Page: in un solo pacchetto puoi progettare campagne di email marketing e di lead generation, senza investire in ulteriori software. Gli utenti possono creare pagine di destinazione dall’aspetto professionale utilizzando l’intuitivo editor drag-and-drop di GetResponse. Questa funzione è preziosa per acquisire lead e generare conversioni.
  • Autoresponder: la funzione di risposta automatica di GetResponse consente agli utenti di impostare sequenze di email automatizzate, fornendo contenuti tempestivi e pertinenti agli abbonati.
  • Creazione di Webinar: altra caratteristica unica, è la possibilità di creare dei webinar, senza adoperare tool esterni. Ancora una volta, GetResponse ti permette di risparmiare soldi che dovresti investire in una piattaforma specifica.
  • Analisi dettagliate: la suite mette a disposizione analisi complete sulle prestazioni delle campagne, sui tassi di apertura delle email, sulle percentuali di click e altro ancora.
  • Integrazioni: GetResponse offre integrazioni con piattaforme di e-commerce popolari come Shopify, Magento, PrestaShop e WooCommerce.

Queste caratteristiche uniche rendono GetResponse non solo la migliore alternativa a Mailchimp, ma uno strumento che va oltre i classici “confini” dell’email marketing.

Prezzi

Anche da questo punto di vista, GetResponse non delude. Infatti, è l’unica piattaforma di email marketing che offre sia un piano gratuito, sia una prova gratuita (di 30 giorni) con tutte le funzionalità dei piani a pagamento.

Il piano free di GetResponse è una soluzione ideale per tutte le aziende che vogliono portare il proprio business online e testare le principali funzionalità di email marketing e non solo.

Questo piano è accessibile senza dover fornire i dati della carta di credito e offre diverse caratteristiche utili.

Le funzionalità incluse nel piano gratuito sono principalmente:

  1. Creazione e pubblicazione di 1 sito web e landing page con funzionalità di base.
  2. Invio di 2.500 newsletter al mese.
  3. Possibilità di creare e salvare bozze per materiali di marketing, come newsletter, autoresponder e workflow di automation.
  4. Creare un sito web e connettere il proprio dominio

Successivamente, potrai scegliere tra i 3 piani di abbonamento principali, a seconda delle tue esigenze. Scopri qual è il piano tariffario di GetResponse più adatto alle tue esigenze aziendali.

Ma non solo: GetResponse offre anche dei piani personalizzati per le grandi aziende, diventando quindi un’alternativa a Mailchimp per qualsiasi tipologia di realtà online.

alternativa prezzi di getresponse

Pro e Contro di GetResponse

Pro

  • Adatto ai principianti: GetResponse è facile da usare, il che lo rende un’ottima opzione per i principianti.
  • Set di funzionalità completo: potrai usufruire di un’ampia gamma di funzionalità per campagne complete di email marketing e lead generation.
  • Eccellente servizio clienti: avrai supporto diretto 24/7 tramite email e live chat, anche per gli utenti gratuiti.
  • Piano gratuito disponibile: GetResponse offre un piano gratuito con le funzionalità basiche, rendendolo accessibile anche alle aziende con un budget limitato.
  • Supporto multilingue: GetResponse supporta 26 lingue, facilitando agli utenti il ​​lancio di campagne nella lingua preferita

Contro

  • Nessun supporto telefonico: GetResponse non offre supporto telefonico ad eccezione del piano MAX2.
  • Funzionalità di marketing autmoation limitate nel piano gratuito: il piano gratuito offre delle limitazioni sotto il punto di vista dell marketing automation.

⚔️ Alternative Mailchimp a confronto: GetResponse vs Mailchimp: qual è il migliore?

2) Brevo (ex Sendinblue)

Brevo, conosciuta fino a qualche mese fa con il nome di Sendinblue, è una piattaforma di email marketing e CRM basata su cloud progettata per le piccole e medie imprese.

Offre una gamma di funzionalità, tra cui campagne e-mail, automazione del marketing, pagine di destinazione, marketing via SMS e CRM, rendendola un’alternativa completa a Mailchimp.

Il generatore di e-mail drag-and-drop di Brevo consente agli utenti di progettare messaggi e-mail personalizzati che possono essere inviati a segmenti del loro pubblico di destinazione.

Potrai anche usufruire di funzionalità come l’A/B test alimentate dall’intelligenza artificiale,  per aiutarti a ottimizzare i contenuti e generare le migliori conversioni possibili.

Principali funzionalità di Brevo

Brevo è una piattaforma di email marketing e CRM all-in-one (un po’ come GetResponse), ma  progettata per le piccole e medie imprese.

Offre una gamma di funzionalità, tra cui campagne e-mail, automazione del marketing, Landing Pages, SMS marketing e CRM.

  • Convenienza: i prezzi di Brevo sono estremamente competitivi , rendendola un’ottima alternativa a Mailchimp
  • Marketing Automation: Brevo offre solide funzionalità di automazione che consentono alle aziende di creare automazioni di marketing illimitate, ottimizzazione dei tempi di invio e statistiche avanzate.
  • Editor e-mail: avrai a disposizione un intuitivo generatore di e-mail drag-and-drop per progettare messaggi e-mail personalizzati che possono essere inviati a segmenti del tuo pubblico di destinazione.
  • Landing Page Creator: Brevo consente agli utenti di creare pagine di destinazione dall’aspetto professionale utilizzando il suo intuitivo editor drag-and-drop.
  • Assistenza clienti: potrai avere support via e-mail e telefonico, se opterai per i piani a pagamento.

Prezzi Brevo

Brevo offre degli interessanti piani tariffari, che la rendono un’interessante alternativa a Mailchimp.

Il Piano Free ad esempio, include contatti illimitati e funzionalità come 300 email al giorno, modelli di email personalizzabili, editor drag and drop, email transazionali, campagne SMS e WhatsApp e strumenti di live chat.

Il piano Starter include tutte le funzionalità del piano Free ed offre inoltre vantaggi aggiuntivi, come 20.000 email al mese, nessuna quota giornaliera d’invio, rimozione del logo Brevo (add-on), report e analisi di base e supporto via email, a partire da 19€ al mese

Abbiamo poi il piano Business a 49 € al mese e BrevoPlus, specifico per aziende di medie dimensioni in crescita, da concordare direttamente con lo staff.

Pro e Contro di Brevo

Pro:

  • Piano gratuito con invii giornalieri di email limitati ma contatti illimitati, ideale per le piccole imprese
  • Funzionalità di creazione di campagne di email marketing automatizzate e di tracciamento delle vendite e dei leads
  • Lingua italiana disponibile

Contro:

  • Piani di abbonamento limitati: i prezzi di Brevo sono interessanti, ma le grandi aziende hanno sicuramente necessità di poter usufruire di un maggior numero di email da inviare
  • Automazione delle campagne complessa: per utilizzare la marketing automation, è necessario una curva di apprendimento maggiore rispetto alle altre alternative a Mailchimp
  • Interfaccia principale macchinosa: è facile perdersi nella schermata di Brevo, che per i principianti è sicuramente confusionaria

⚔️ Alternative Mailchimp a confronto: GetResponse vs Brevo, quale scegliere?

3) MailUp

Con oltre 10.000 utenti attivi, MailUp è un software di email marketing che fornisce una gamma di soluzioni per aiutare sia le piccole che le grandi imprese a migliorare il processo di Lead Generation.

Consente agli utenti di inviare e progettare le proprie soluzioni promozionali, newsletter, email transazionali e di consegna SMS. Inoltre, dispone di un’interfaccia interamente in italiano, rendendola un’alternativa a Mailchimp decisamente allettante.

MailUp è una soluzione semplice e scalabile per creare, automatizzare e personalizzare campagne di email, SMS e app di messaggistica.

Principali funzionalità di MailUp

MailUp è una piattaforma versatile e semplice da utilizzare, grazie anche alla presenza della lingua italiana.

Ecco i suoi punti di forza:

  • L’azienda garantisce un alto tasso di deliverability, tra le migliori sul mercato, grazie ai propri algoritmi, certificazioni, IP e monitoraggio delle spedizioni
  • Soluzioni di automazione e segmentazione avanzate, oltre ad una piattaforma dati per aiutare le aziende a creare relazioni di qualità con i propri clienti
  • Semplicità e scalabilità nel corso del tempo
  • Funzione Marketing Predittivo basata sull’ IA per analizzare gli interessi dei clienti

Prezzi MailUp

Sotto questo punto di vista, i prezzi di MailUp sono più elevati rispetto al competitor Mailchimp, ma anche se confrontati con GetResponse o Brevo.

Il piano più economico è lo Starter a 39 € al mese: successivamente, abbiamo il Plus a 85€ al mese ed il Premium a 211€ al mese.

E’ possibile testare MailUp gratuitamente, ma purtroppo non è disponibile un Piano Free, come ad esempio nel caso di GetResponse

Pro e Contro di MailUp

Pro:

  • Avrai a disposizione avanzate funzionalità di marketing automation fornite da MailUp per le campagne di email e SMS marketing
  • Servizio Clienti reattivo e sempre disponibile
  • Interfaccia utente molto semplice
  • Possibilità di sfruttare funzionalità basate sull’ IA e risparmiare tempo

Contro :

  • Prezzi più elevati rispetto ai competitors
  • Non è disponibile un piano Free
  • Nonostante l’interfaccia sia semplice, viene spesso modificata, rischiando quindi di confondere gli utenti

⚔️ Alternative Mailchimp a confronto: GetResponse vs Mailup, cosa scegliere per l’email marketing

4) ActiveCampaign

Nel cercare un’alternativa a Mailchimp, avrai sicuramente sentito parlare di ActiveCampaign, una delle piattaforme leader nel settore dell’email marketing.

Questo tool può vantare clienti di ogni dimensione in oltre 170 paesi, grazie anche alle sue avanzate funzionalità di CRM.

Offre anche diverse soluzioni di abbonamento a seconda delle esigenze degli utenti: potrai scegliere tra i piani dedicati all’email marketing, alla gestione dei contatti o alle vendite.

Principali caratteristiche di ActiveCampaign

  • Automazione avanzata: ActiveCampaign offre potenti funzionalità di automazione che consentono alle aziende di creare campagne altamente mirate. Dispone di oltre 850 flussi di lavoro e-mail personalizzabili, molte opzioni di attivazione e azioni per creare campagne altamente mirate-
  • Punteggio dei contatti: questa funzione di ActiveCampaign, consente agli utenti di assegnare punteggi ai contatti in base al loro comportamento e coinvolgimento con le tue campagne. Questo aiuta le aziende a identificare i loro contatti più coinvolti e indirizzarli con campagne personalizzate-
  • Marketing multicanale: ActiveCampaign è una piattaforma di marketing multicanale specializzata in email marketing e automazione. Lo strumento offre anche un CRM versatile, Landing Pages drag-and-drop e un generatore di modelli di email, campagne SMS e molte altre funzioni-

Prezzi ActiveCampaign

Dal punto di vista dei prezzi, ActiveCampaign non è una delle alternative a Mailchimp più economiche sul mercato.

I due piani principali che offrono tutte le funzioni come ad esempio Landing Pages e Automation Marketing, sono rispettivamente il Piano Plus a 49€ al mese ed il Piano Professional a 149 € mensili.

E’ vero che è disponibile una prova gratuita, ma i prezzi sono comunque piuttosto elevati, se paragonati ad esempio a GetResponse o Brevo.

Pro e Contro ActiveCampaign

Pro:

  • Gestione delle Campagne: è molto semplice gestire e creare campagne automatizzate, anche per i principianti nel mondo dell’email marketing
  • Servizio Clienti: Il supporto clienti di ActiveCampaign è considerato efficiente e di alta qualità, con personale disponibile per aiutare a risolvere eventuali problemi.
  • CRM Integrato: ActiveCampaign offre un versatile CRM, molto utile per aziende medio-grandi

Contro :

  • Lentezza del sito: il sito di ActiveCampaign è piuttosto lento, come è possibile notare già dall’Home page principale
  • Prezzi elevati: ci sono pochi piani di abbonamento disponibili, inoltre quelli più economici non includono alcune funzioni avanzate
  • Interfaccia confusionaria: è abbastanza semplice perdersi nei vari sottomenu di ActiveCampaign, non molto intuitivi per i nuovi utenti

⚔️ Alternative Mailchimp a confronto: GetResponse vs ActiveCampaign, quale scegliere per la tua azienda?

5) Omnisend

Un’altra alternativa a Mailchimp molto valida è Omnisend, piattaforma poco conosciuta in Italia.

Specializzata in emal marketing per e-commerce ed SMS Marketing, offre dei prezzi davvero vantaggiosi ed un’interfaccia decisamente user-friendly.

Tuttavia, ha un grosso difetto: non è in italiano, quindi occorre un buon livello di inglese per riuscire ad utilizzarla al meglio.

Principali caratteristiche di Omnisend

  • Segmentazione accurata dell’elenco dei contatti: Omnisend consente una di segmentare i propri Leads in modo preciso e veloce, massimizzando le proprie campagne
  • Convenienza: i prezzi di Omnisend sono davvero interessanti, tra i più economici sul mercato
  • Risorse educative: Omnisend fornisce video educativi, ebook e white paper per aiutare gli utenti a ottenere il massimo dalla piattaforma

Prezzi Omnisend

Come accennato, Omnisend è una delle alternative a Mailchimp più economiche sul mercato.

Ha un piano gratuito che consente di inviare fino a 500 mail mensili ed avere 250 contatti, perfetto per iniziare.

Il piano Standard parte da 16 € al mese ( fino a 500 contatti), seguito dal Pro a partire da 59 € mensili.

Prezzi decisamente interessanti, ma c’è da fare un’importante precisazione: se cerchi un’alternativa a Mailchimp che faccia da tool all-in-one, Omnisend non è la scelta migliore, in quanto offre solamente funzioni per l’invio di email ed SMS.

Pro e Contro di Omnisend

Pro:

  • Prezzi economici
  • Piano Free disponibile
  • Interfaccia utente intuitiva, permettendo una navigazione molto semplice

Contro :

  • Assenza della lingua italiana
  • Non sono presenti funzioni aggiuntive come creazione di Landing Pages, siti web o Funnels

6) Aweber

Sul mercato ormai dal 1998, Aweber è sicuramente una delle più longeve piattaforme di email marketing a livello mondiale.

Viene spesso presa in considerazione come alternativa a Mailchimp per il suo supporto clienti, ovvero uno dei principali difetti di quest’ultima, oltre che per la sua facilità di navigazione nel menu e nel creare delle campagne automatizzate.

Purtroppo, anche Aweber non dispone della lingua italiana, un neo molto importante in queste piattaforme.

Principali funzionalità di Aweber

  • Supporto clienti: Aweber dispone di un ottimo servizio clienti, anche per via telefonica
  • Template per le mail molto innovativi
  • Prezzi economici

Prezzi Aweber

Fortunatamente, anche Aweber offre un piano gratuito, che consente di avere massimo 500 contatti.

I piani a pagamento invece, rispettivamente il piano Lite, Plus e Unlimited, partono da 14,99 € , 29,99 € e 899 € al mese.

All’aumentare dei contatti, crescerà anche il prezzo.

Tuttavia, Aweber non è una piattaforma all-in-one come GetResponse, infatti come funzione extra, permetterà sostanzialmente di creare Landing Pages 

Pro e Contro Aweber

Pro:

  • Elevata affidabilità nella consegna delle email: AWeber è noto per il suo alto tasso di deliverability, garantendo che i messaggi raggiungano gli utenti senza intoppi.
  • Integrazione con oltre 1.000 soluzioni software partner: AWeber si integra senza problemi con numerose app e servizi che aiutano le aziende a operare e crescere.
  • Template di email altamente reattivi: AWeber fornisce template molto accattivanti e versatili, perfetti per creare campagne di marketing via email che si adattano perfettamente a diversi dispositivi.

Contro :

  • Possibilità di rimuovere il logo solamente nel Piano Plus: mentre nelle altre piattaforme è possibile farlo già dal primo piano a pagamento, con Aweber dovrai avere un piano intermedio per farlo
  • Assenza della lingua italiana
  • Poche funzioni extra disponibili

Confronto migliori alternative Mailchimp: tabella riassuntiva

PiattaformaPrincipali FunzionalitàPrezziProContro
1. GetResponse– Marketing Automation
– Intelligenza artificiale
– Template per email
– Creatore di Landing Page
– Autoresponder – Creazione Webinar
– Integrazioni
– Piano gratuito disponibile
– Prova gratuita di 30 giorni
– Da € 13 al mese per il piano Email marketing
– Prezzi variano in base ai contatti
– Facilità d’uso
– Ampia varietà di funzionalità con tecnologia IA
– Supporto multilingue
– Funzionalità di marketing avanzate
– Nessun supporto telefonico tranne per il piano MAX2
– Funzionalità di automazione limitate nel piano gratuito
2. Brevo (Sendinblue)– Campagne email
– Marketing Automation
– Landing Page
– SMS
– CRM
– Piano gratuito con contatti illimitati
– Da €19 al mese per il piano Starter
– Da €49 al mese per il piano Business
– Prezzi competitivi
– Editor email intuitivo
– Supporto clienti per i piani a pagamento
– Lingua italiana disponibile
– Prezzi limitati per le grandi aziende
– Automazione delle campagne complessa
– Interfaccia principale confusionaria
3. MailUp– Campagne email
– Marketing Automation
– SMS
– CRM
– Da €39 al mese per il piano Starter
– Da €85 al mese per il piano Plus – Da €211 al mese per il piano Premium
– Prezzi variano in base a velocità di invio
– Alta deliverability
– Automazione e segmentazione avanzate
– Semplicità e scalabilità
– Funzione Marketing Predittivo basata sull’IA
– Prezzi più elevati
– Interfaccia confusionaria
– Nessun piano gratuito
4. Active Campaign– Automazione avanzata
– Punteggio dei contatti
– Marketing multicanale
– Da $15 al mese per il piano Lite
– Da $70 al mese per il piano Plus
– Da $159 al mese per il piano Professional
– Automazione avanzata
– Punteggio dei contatti
– Marketing multicanale
– Prezzi elevati
– Interfaccia confusionaria
– Lentezza del sito
5. Omnisend-Segmentazione avanzata
– Risorse educative
– Piano gratuito – Da $16 al mese per il piano Standard – Da $59 al mese per il piano Pro– Prezzi convenienti
– Interfaccia user-friendly
– Buona segmentazione dei contatti
– Assenza della lingua italiana
– Manca di alcune funzioni all-in-one come Landing Page e Funnel
6. Aweber– Supporto clienti
– Template innovativi
– Piano gratuito – Da $16,15 al mese per il piano Pro
– Prezzi variano in base ai contatti
– Elevata affidabilità nella consegna delle email
– Integrazione con numerose soluzioni software
– Template di email reattivi
– Possibilità di rimuovere il logo solo nel Piano Plus
– Assenza della lingua italiana
– Meno funzioni extra rispetto ad altre piattaforme

Altre alternative italiane a Mailchimp

Come hai potuto constatare, ci sono tantissime alternative a Mailchimp tra cui scegliere, da anni sul mercato e famose a livello mondiale.

Ma in italia invece, abbiamo delle valide piattaforme di email markerting?

Ebbene sì, anche il nostro paese può vantare alcuni interessanti tool in questo settore, vediamo quali più nel dettaglio.

4DEM

Fondata a Torino, 4DEM è una piattaforma 100% Made in Italy, perfetta se stai cercando un tool molto semplice da utilizzare.

Ha un piano gratuito decisamente generoso che ti permette di inviare fino a 2000 mail al mese, successivamente potrai scegliere tra il piano Small ( 5 € al mese) o il piano Business (45€ al mese).

Offre anche dei piani a consumo, perfette per le piccole aziende o per chi sta da poco prendendo dimestichezza con l’email marketing.

Non è però una piattaforma all-in-one che include funzioni avanzate come creazione di siti web o funnel. Inoltre, l’assistenza è principalmente via ticket: per usufruire della chat, dovrai scegliere un piano Business.

EmailChef

Se con Mailchimp le tue mail finivano spesso nello spam, allora EmailChef è perfetta per te: è infatti considerata la piattaforma italiana con il più alto tasso di consegna, decisamente un fattore molto importante.

Ha un’interfaccia chiara e di facile navigazione, offrendo anche integrazioni con i principali e-commerce come Magento e WooCommerce.

Purtroppo non offre un piano Free ma solamente una prova gratuita di 30 giorni.

I piani a pagamento invece, sono PrimoChef a partire da 19 € al mese e Masterchef, a partire da 29 € al mese.

Non offre funzionalità extra: non potrai quindi creare Landing Pages, Funnel o utilizzare un CRM incluso.

SendBlaster

SendBlaster è un’altra alternativa a Mailchimp, ma molto particolare.

Infatti, a differenza di quasi tutti i software di email marketing, non ha un costo mensile, ma uno una tantum (ovvero l’acquisto della licenza PRO).

Se da una parte pagare 99€ una sola volta può sembrare un vantaggio, d’altra parte sono escluse dal costo anche le minime funzioni extra.

Ti basti pensare che, per accedere ai template completi ed all’editor Drag and Drop, dovrai acquistare un’ulteriore licenza da 99€.

Senza contare che l’interfaccia è piuttosto vecchia, essendo un software installabile su Windows, oltre a non offrire funzionalità extra incluse.

Tuttavia, se vuoi provare Sendblaster senza impegno, è disponibile la versione gratuita.

Mail Senpai

Ottima alternativa a Mailchimp ancora poco conosciuta, Mail Senpai è una piattaforma fondata da specialisti SEO ed esperti di digital marketing: non a caso, nel sito principale vengono pubblicizzati molto questi servizi.

Ma dal punto di vista dell’email marketing, come si posiziona Mail Senpai rispetto ai competitor analizzati?

Questa piattaforma offre sì un’interfaccia molto semplice, ma poche funzioni interessanti che potrebbero catturare l’attenzione.

Tuttavia, il difetto principale è il prezzo: è vero, è disponibile un prova gratuita di 30 giorni, ma il piano base è di 16,90 € al mese con solo 500 email al giorno, successivamente si passa direttamente al piano Professionale a 289,90 € al mese.

Manca quindi un piano intermedio, ovvero l’ideale per le piccole-medie aziende.

Conclusione: qual è la migliore alternativa a Mailchimp?

Giunto al termine di questo articolo, ti sarai sicuramente reso conto che le alternative a Mailchimp non mancano.

Nonostante sia un ottimo tool utilizzato da migliaia di utenti, alcuni dei difetti elencati precedentemente spingono sempre più persone a cercare una piattaforma più flessibile e semplice da utilizzare.

Di alternative ce ne sono tantissime, ma volendo fare un confronto oggettivo e dettagliato, GetResponse rimane la migliore per il rapporto qualità-prezzo.

Completamente in italiano, con funzionalità extra che nessun competitor è in grado di offrire agli stessi prezzi e tutorial integrati per l’utilizzo della piattaforma, GetResponse è sicuramente la migliore alternativa a Mailchimp, qualunque siano le dimensioni della tua azienda.

Inoltre, grazie al suo Piano gratuito e la possibilità di testare gratuitamente i piani avanzati, potrai analizzare nel dettaglio cosa offre questo software di email marketing ed iniziare a far crescere il tuo business fin da subito.


Disclaimer: Questo confronto è state fatto su Mailchimp e le altre alternative nel settembre 2023. Facciamo del nostro meglio per mantenerlo il più accurato possibile, e lo controlliamo regolarmente, tuttavia, se desideri conoscere l’offerta dei nostri concorrenti , dovresti controllarlo sul loro sito web ufficiale o contattare i loro rappresentanti.


Gianpiero Spelozzo
Gianpiero Spelozzo
Laureato in Comunicazione di Marketing, esperto di email marketing e SEO, fervido smart worker e nomade digitale nella vasta terra di Google e dei motori di ricerca. Tra Milano, Nord Europa, Marche e Abruzzo vivo le migliori esperienze in ambito digital marketIng, e-commerce, innovazione digitale e scrittura creativa. Scompongo e rielaboro queste esperienze nel blog di GetResponse, sotto forma di articoli, guide e approfondimenti.