GetResponse vs Sendinblue, quale scegliere?
di Michele Magnani ultimo aggiornamento 0

GetResponse vs Sendinblue, quale scegliere?

Quando si tratta di dover scegliere un software per gestire le campagne marketing online, è sempre utile prendere in considerazione tutte le potenzialità che un software ci mette a disposizione, non solo ciò che serve per partire o per gestire la campagna in corso, ma anche avere una visione sul lungo periodo: cosa farò quando la lista crescerà? lo strumento che uso permette la scalabilità delle mie attività con l’aumentare dell’audience? 

Sommario

Come azienda che fornisce servizi ai consumatori, prestiamo sempre molto ascolto alle necessità dei nostri clienti e cerchiamo di crescere insieme a loro, aggiungedo sempre nuove funzionalità.

Oggi vogliamo cercare di aiutarvi nel momento più difficile, quando si decide come spendere il budget e trovare il giusto software da utilizzare, per questo proseguiamo nell’analisi di cosa propone il mercato per quanto riguarda gli strumenti da utilizzare per la creazione e gestione di campagne marketing online. Se siete interessati alle altre comparazioni che abbiamo fatto, qui potete trovare quella su Mailchimp e qui su Mailup.

GetResponse vs Sendinblue differenze principali

Entrambi sono ottimi software creati principalmente per la gestione delle email marketing e la creazione e l’invio di newsletter. Negli anni, entrambe hanno aggiunto ulteriori servizi e funzionalità, per una gestione più a 360° delle attività di marketing. Ma non tutto è uguale, ad oggi le differenze principali sono:

FunzionalitàGetResponseSendinblue
Gestione Email Marketing
Creare funnel di venditaX
Creare WebinarX
Email TransazionaliX
Marketing Automation
Invio SMSX
Invio Notifiche PushX
Creare landing page
Funzionalità di CRMX
Creare form di iscrizione
Gestione Annunci ✓*
Funzione Chat di supportoX
Creare siti webXX
Creare e inviare sondaggiX

Come si può notare dalla tabella, GetResponse ha funzionalità dedicate alla creazione di funnel di vendita, per usare gli autorisponditori e soprattutto di poter creare Webinar e sondaggi integrandosi perfettamente all’interno di una strategia di marketing più completa.

Al contrario Sendinblue ha la possibilità, ad oggi, di inviare SMS ai propri iscritti, utilizzare funzionalità CRM per la gestione della relazione con i vostri utenti e di integrare chat di supporto per la gestione della customer care. Come vedi non esiste mai un software migliore di un altro, ma quello che copre meglio le esigenze specifiche del tuo progetto, dipende cosa ti serve, di fatto.

Prima di vedere nel dettaglio le funzionalità, partiamo dalla cosa che maggiormente interessa di più: quanto costano e che tipi di abbonamento hanno?

Tariffe e costi Sendinblue e GetResponse

Analizzando entrambe le offerte è da notare sicuramente una cosa: Sendinblue ha un piano gratuito di base molto invitante. Scegliendo il piano gratuito avrete a disposizione molte delle funzionalità di base e nessuno limite al numero di contatti a disposizione. Ma allora il software è praticamente gratis? No, perchè il problema di usufruire di un piano gratuito è principalmente il numero di massimo di invii limitato a 300 al giorno. Questo dal mio punto di vista, a meno che abbiate una lista di meno di 300 persone, può portare dei grossi limiti sia da un punto di vista organizzativo di invii sia da un punto di vista di interpretazione dei dati.

Sendinblue costi e prezzi

Mi spiego meglio, se avete una lista di 300 contatti, per esempio, e avete una newsletter settimanale non riuscite ad inviarla a tutti, anche spalmando gli invii per ogni giorno della settimana. Dall’altra parte anche riuscendo ad organizzarsi bene con gli invii, l’interpretazione dei dati risulterà molto difficile. Come capire quale giorno della settimana i tuoi lettori preferiscono ricevere la mail, se ad ognuno di loro la mandi un giorno diverso? Come potete immaginare non deve essere facile organizzare un’ottima strategia di email marketing con questo tipo di limitazioni.

Per questi motivi, mi sento di confrontare a partire dai piani standard.

Bisogna subito iniziare a dire che concettualmente le proposte sono all’opposto perché GetResponse stabilisce i piani e soglie a partire dal numero di contatti della vostra lista, mentre Sendinblue attraverso il calcolo del numero di invii massimo per mese. 

Quindi bisogna prestare attenzione e fare bene le giuste valutazioni a seconda delle vostre esigenze per capire quale formula è più adatta al vostro business.

Sendinblue piano base – Lite

A partire da 19€ per 10.000 email inviate al mese come massimale fino ad arrivare a 69€ con un limite massimo di 100.000 email al mese. 

Le funzionalità che avete a disposizione sono abbastanza limitate: non avete limiti di invio giornalieri e avete l’assistenza a disposizione esclusivamente via email, per avere accesso a funzionalità di marketing come la creazione di landing page, l’automation, l’email marketing dovete per forza scegliere un piano più avanzato. 

Va detto che al piano lite, indipendentemente dal numero di email che inviate al mese, potete aggiungere con 9 €  l’opzione per avere accesso alle statistiche avanzate delle campagne di email marketing, reportistica sugli utenti e statistiche avanzate su tassi di apertura e click ricevuti.

Sapere quanti click e aperture avete ricevuto e avere accesso alle statistiche è essenziale, quindi considerate di aggiungere sempre questi 9€ al piano, che sommati al prezzo base, porta il prezzo di partenza a 28€ al mese.

GetResponse piano base – Basic

Come detto i piani sono differenti perché GetResponse usa il numero di contatti presenti nella vostra lista per determinare il prezzo.

Il piano Base parte da un minimo di 1000 iscritti per 13€ al mese, senza alcun limite di invio né giornaliero né mensile di invii, fino ad arrivare a 100.000 contatti per 400 € al mese.

Attraverso questo pacchetto, potete usufruire di tutte le funzionalità per quanto riguarda l’email marketing, vale a dare:

  • Creazione, gestione e invio newsletter
  • Creazione di messaggi automatici e email transazionali
  • RSS feed
  • Editor email drag and drop e più di 200 Template e modelli da utilizzare
  • Time travel, per mandare newsletter al giusto orario con fusi orari diversi
  • Perfect timing, per l’invio in base alle abitudine dell’utente
  • DKIM personalizzata
  • Test A/B
  • Anteprima di visualizzazione per vari provider

Inoltre avete a disposizione un numero illimitato di landing page da poter creare, 1 funnel di vendita, le principali email transazionali, strumenti per gli ecommerce e una libreria multimediale da utilizzare con a disposizione centinaia di modelli da utilizzare.

Creazione funnel di vendita: GetResponse vs Sendinblue

Un funnel di vendita è un percorso nel quale si indirizzano gli utenti; è studiato e ottimizzato in modo tale da poter facilitare al massimo le conversioni delle landing page che ne sono la parte principale. Infatti con un funnel di vendita si genera traffico, si acquisiscono nuove iscrizioni e si ha quindi a disposizione uno strumento utilissimo per i venditori online che vogliono ottimizzare le conversioni delle vendite del loro sito. Un funnel di vendita permette infatti di sponsorizzare e vendere i propri servizi o prodotti, come nel caso di GetResponse, è possibile trovare una vasta gamma di funnel di vendita pronti per essere utilizzati.

Come appena detto, GetResponse offre uno strumento preimpostato basato sui dati effettivi del negozio; invia automaticamente dei promemoria ai clienti che hanno abbandonato o lasciato in sospeso il carrello; prevede la possibilità di automatizzare tutta la messaggistica post vendita (messaggi di conferma d’ordine, prodotti correlati, etc etc..) 

Ad oggi, Sendinblue invece non sembra offrire questa funzionalità incredibilmente facilitante per i venditori proponendo come attività mirate alla conversione moduli di iscrizione, inserzioni per Facebook, landing page e retargeting.

Creare Webinar online

I webinar sono uno strumento molto utilizzato nel mondo online della formazione, nel 2020 hanno avuto un’esplosione in termini di diffusione come strumento perché hanno permesso di poter continuare a parlare ed interagire con il proprio pubblico nonostante la difficile situazione globale relativa alla pandemia.

Solitamente vengono effettuati attraverso appositi software di facile configurazione e semplice installazione. Le potenzialità che vengono messe a disposizione quando si porta la propria attività sul web grazie ai webinar sono un maggiore coinvolgimento dei propri clienti/utenti e un aumento sensibile delle conversioni.

creare webinar online live

Con GetResponse è possibile creare un webinar in pochi e facili passaggi, sono ben integrati diversi strumenti che ne garantiscono la sponsorizzazione e la conversione; a disposizione si trovano modelli preimpostati per coinvolgere gli utenti invitandoli, inviando promemoria; infine una delle funzionalità migliori è la possibilità di far partecipare gli utenti ai webinar in modalità on demand. Al contrario, per il momento Sendinblue ha deciso di non aggiungere al catalogo delle sue funzionalità acquistabili la possibilità di proporre ai propri utenti uno strumento integrato e automatizzato per organizzare webinar.

Creare autorisponditori e email transazionali

Quando senti parlare un marketers di autoresponder devi sapere che sta parlando di quei messaggi che vengono inviati in modo automatico e sequenziale agli utenti e/o clienti in base a determinate tempistiche o eventi particolari. È ormai comune avvalersi di strumenti come gli autoresponder perché se utilizzati nel modo corretto sono decisamente una funzionalità che garantisce il minimo sforzo con la massima resa aumentando notevolmente l’efficacia della strategia di marketing messa in atto.

I vantaggi di questa tipologia di automatizzazione nell’inviare messaggi ai propri utenti possono essere riassunti in:

  • avere uno strumento che invia i messaggi di benvenuto ai nuovi iscritti
  • coltivare l’attenzione e l’interesse degli utenti verso contenuti interessanti
  • pubblicizzare offerte mirate nel momento esatto in cui stanno per acquistare o abbandonare il carrello
  • condividere in modo facile e veloce, e soprattutto automatico, le nuove pubblicazioni sul sito o blog.

Con GetResponse è quindi possibile risparmiare tempo grazie ai dei percorsi automatizzati attraverso i quali si seguono i propri clienti; inoltre offre un vastissimo catalogo di set di template per email professionali utilizzabili nelle diverse fasi di accompagnamento dell’utente: una mail di saluto e benvenuto al primo accesso, la coltivazione del contatto e infine la conversione in cliente; infine una funzionalità comoda ed efficace è il calendario visuale per la programmazione di email agli iscritti in giornate particolare corrispondenti a eventi o ricorrenze specifiche. Nonostante sia ormai una funzionalità sempre più richiesta Sendinblue sembra non averla ancora integrata nel catalogo che offre ai suoi clienti.

Inviare SMS per campagne marketing

La possibilità di inviare SMS si sta diffondendo sempre di più nel mercato e molti strumenti si stanno attrezzando per fornire anche questa funzionalità. Di base consiste nel poter inviare un determinato numero di SMS al mese ai propri iscritti della lista e personalizzarli a seconda di eventi o dati personali, come compleanni o eventi speciali.

sms marketing Sendinblue

Con Sendinblue si ha a disposizione pacchetti prepagati di SMS, a partire da 100 sms per l’Italia a 4,34 € fino ad arrivare a 10.000 sms per 434€, quindi il prezzo non diminuisce con l’aumentare della richiesta di sms. Inoltre i prezzi possono cambiare a seconda del paese in cui volete mandarli, il consiglio è di provare voi stessi sulla loro pagina per trovare la giusta soluzione alle vostre esigenze.

Per quanto riguarda GetResponse non ha ancora attivato questa funzionalità, quindi da questo punto di vista è difficile fare paragoni, se avete l’esigenza di inviare SMS per ora non avete scelta, ma tenetevi aggiornati perchè gli aggiornamenti delle funzionalità nei software per il marketing online non smettono mai di arrivare.

Invio di Notifiche Push dal sito web

Le notifiche push sono una delle opzioni più all’avanguardia presenti nei kit di strumenti dedicati al digital marketing per svariate ragioni: ti permettono di convertire più facilmente gli utenti in clienti, consentono ad un lettore del tuo sito di tornarci grazie ad una comunicazione mirata, essendo totalmente personalizzabili in relazione agli interessi dell’utente fanno sì che con messaggi pertinenti le nuove iscrizioni siano incoraggiate.

notifiche push da sito web

GetResponse offre la possibilità di inviare un numero illimitato di notifiche push riportando sul tuo sito tutti quegli utenti che hanno abbandonato il carrello. Questa tipologie di notifiche inoltra si integra perfettamente con i servizi di retargeting solitamente offerti come email e inserzioni Facebook. 

La misurazione e l’analisi delle performance delle notifiche push è un altro straordinario strumento a disposizione dei marketer e degli addetti ai lavori che sicuramente leggendo i risultati e l’andamento possono trarre profitto dalle campagne di marketing. 

Pur offrendo funzionalità di retargeting Sendinblue ad oggi non sembra aver integrato nel catalogo degli strumenti le notifiche push limitandosi a proporre le pubblicità display.

Creare Landing Page: GetResponse vs Sendinblue

Le landing page sono uno dei migliori strumenti quando si tratta di convertire gli utenti in una vendita di un prodotto o di un servizio. La possibilità di personalizzarle con contenuti specifici per poterla inviare ad una determinata porzione di lista sono prerogative essenziali che bisogna considerare. 

Per quanto riguarda gli editori e le possibilità di personalizzazioni entrambe le soluzioni offrono editor interni da poter utilizzare con il drag & drop e ottimizzando anche l’obiettivo della landing page. Sendinblue dichiara di dare la possibilità di usufruire di +75 modelli da poter utilizzare come base e customizzare con i propri contenuti.

GetResponse da questo punto di vista offre maggior possibilità di scelta: ogni pacchetto ha a disposizione più di 150 integrazioni (tra cui WordPress e Paypal), 220 template per newsletter, 180 template per landing page, 700 template per moduli web, 40 template per funnel automatici e più di 5000 immagini stock.

Funzionalità di CRM

Il Customer Relationship Management, abbreviato in CRM, è la gestione delle relazioni con i propri clienti grazie a strategie di marketing ben integrate e continuate nel tempo. Alla base del CRM c’è la fidelizzazione del cliente e il migliorare la tua relazione con lui e i suoi bisogni. Utilizzare un CRM facilita notevolmente l’organizzazione delle informazioni e delle azioni rivolte ai clienti: solitamente in un unico ambiente si ha la possibilità di creare liste segmentate di clienti, messaggistica email o SMS cucita su misura in base agli interessi espressi, landing page dedicate e così via. In pochissime parole Il CRM raccoglie tutte le attività che compongono la strategia di marketing.

Sendinblue offre la possibilità di utilizzare il CRM in tutti i suoi piani da quello gratuito a quello aziendale, al contrario GetResponse ad oggi non integra ancora questa funzionalità nel suo catalogo di opzioni.

Creare form di iscrizione

I moduli di iscrizione, o form di iscrizione, servono per colpire l’attenzione dei visitatori e permettono ai marketer di raccogliere dati importanti sull’utente così da poter poi mettere in atto strategie mirate. Sono una funzionalità dedicata principalmente alla raccolta di nuovi contatti e garantiscono un alto tasso di conversione. Solitamente sono personalizzabili in molti aspetti quali la grafica, il brand e anche, ovviamente, nel messaggio testuale che si vuole proporre agli utenti. È quindi evidente che sono uno degli strumenti basilari della conversione, infatti sono previsti in tutte le diverse tipologie di piano tariffario sia da GetResponse che da Sendinblue

GetResponse offre la possibilità di ospitare moduli di iscrizione condivisibili tramite link, una vasta gamma di template o elementi drag and drop per costruire da zero il proprio modulo di iscrizione e sono inoltre assolutamente in linea con le disposizioni GDPR e proteggono quindi la privacy dei tuoi utenti. Infine nella libreria di form di iscrizione di GetResponse è possibile trovarne di diverso tipo basati sull’obiettivo che si vuole raggiungere: promuovere la mailing list, non far andare via i clienti o pubblicizzare un omaggio.

Gestire gli annunci pubblicitari online

Gli annunci targettizzati pubblicati tramite Google e/o i social sono ormai uno degli strumenti più evidenti e utilizzato nel mondo dei marketer perché essendo basati sulle ricerche degli utenti garantiscono un tasso di conversione più alto rispetto ad altre funzionalità perché agli occhi dell’utente è come se apparisse al momento giusto nel posto giusto!In poche parole i vantaggi principali che derivano dall’uso di queste funzionalità sono che coinvolgono i contatti già esistenti, trovano nuovi tipi di pubblico, fanno ritornare visitatori delle landing page e infine ti fanno vendere di più.

Essendo così utilizzato sono ovviamente offerti sia da GetResponse che da Sendinblue nei piani tariffari nel primo caso a partire dal Basic nel secondo a partire dal Premium.

GetResponse mette a disposizione la possibilità di creare e gestire annunci su Facebook, su Google Ads ma anche per altri social come Instagram, Twitter, Pinterest e Linkedin attraverso lo strumento Social Ads Creator. Questa è la principale differenza con Sendinblue che invece si concentra unicamente sulle inserzioni su Facebook.

Chat di supporto e assistenza clienti

Il chatbox è anch’esso diventato uno strumento di aiuto all’utente molto diffuso grazie alla percezione che crea di immediata disponibilità di aiuto in caso di domande o difficoltà.

chat bot sendinblue

GetResponse ad oggi non ha ancora deciso di integrare questa funzionalità per i suoi  clienti mentre Sendinblue la inserisce nel suo catalogo di funzionalità utili a gestire i contatti con i clienti. Solitamente, come anche nel caso di Sendinblue, si offre la possibilità di configurare e personalizzare graficamente la chatbox; è facilmente installabile e bastano pochi secondi per integrarla al proprio sito web e infine permette di rispondere in tempo reale alle domande dei clienti.

Creare e inviare sondaggi

I sondaggi sono uno strumento utile per ciò che riguarda la gestione delle proprie liste di contatto, ti permettono di conoscere meglio i tuoi iscritti e di scoprire maggiori informazioni sui gusti e le preferenze di coloro che hanno deciso di affidarti il loro contatto.

È molto importante sapere cosa pensano e cosa vogliono gli utenti perché oggi come oggi permette al marketer di convertire al massimo i messaggi che invia e agli utenti dà una percezione di perfetto match tra quello che cercano e quello che gli offri.

creare sondaggi online con GetResponse

GetResponse ha integrato questa funzionalità all’interno della sua sezione dedicata ai moduli, la creazione avviene attraverso il comodo metodo drag and drop e è prevista una gamma di diverse domande da proporre agli iscritti: scelte multiple, riposte di testo limitate a una riga oppure a testo libero e infine l’immancabile modulo di iscrizione alla newsletter per coloro che non si sono ancora iscritti.

Al contrario di GetResponse ad oggi Sendinblue non sembra essere intenzionato a offrire questa funzionalità ma con molta probabilità presto la si troverà nel catalogo proposto.

Conclusioni

Questa è l’annosa domanda che ogni marketer si pone ogni volta perché ci sono così tanti strumenti a disposizione che scegliere la piattaforma migliore è veramente difficile. Le nostre guide di comparazione vogliono proprio aiutare in questo senso, ti permettono di analizzare le diverse funzioni e capire quale piattaforma possa fare al caso tuo.

Ci vuole tempo da dedicare alla scelta per poter studiare le diverse funzioni e la regola principale nella scelta deve essere quella di pensare a quale piattaforma ti farà raggiungere gli obiettivi di marketing della tua azienda o del tuo cliente.

Disclaimer: Questo confronto è state fatto su Sendinblue nel 2021. Facciamo del nostro meglio per mantenerlo il più accurato possibile, e lo controlliamo regolarmente, tuttavia, se desideri conoscere l’offerta dei nostri concorrenti , dovresti controllarlo sul loro sito web ufficiale o contattare i loro rappresentanti.

Iscriviti per ricevere consigli aggiornati e articoli di rilievo

GetResponse Sp. z o.o. ha bisogno dei dati contenuti in questo modulo per fornirti i materiali che hai richiesto. Per maggiori informazioni, consulta le Norme sulla privacy.

Grazie per la tua iscrizione!

A breve ti invieremo un'e-mail di conferma.

Diventa un autore del blog di GetResponse!

Scrivi per noi