Shopify E-commerce, la guida completa: come funziona, come creare il tuo negozio online e farlo crescere in fretta
di Gianpiero Spelozzo ultimo aggiornamento

Shopify E-commerce, la guida completa: come funziona, come creare il tuo negozio online e farlo crescere in fretta

Se desideri creare un sito e-commerce da zero per la tua attività non puoi fare a meno di provare Shopify. Con oltre 1,7 milioni di negozi online attivi in 175 paesi, Shopify è forse la piattaforma e-commerce più utilizzata e famosa nel mondo.

Dici negozio online e pensi subito a Shopify. Se sei qui è perché, molto probabilmente, sai già che Shopify è una piattaforma abbastanza economica, semplice da utilizzare e dotata di tutti gli strumenti necessari per una gestione ottimale di un negozio online: dalla realizzazione vera e propria del sito web, al tracciamento degli ordini, fino all’analisi delle vendite.

Ciò che ancora non sai, almeno che tu non abbia già provato la piattaforma, è come funziona Shopify nel concreto, quali sono le sue principali funzionalità (quelle che fanno la differenza rispetto ai competitor) e come sfruttarle in chiave di business e marketing.

Spiegheremo tutto in questa guida. Ti aiuteremo – questo è l’obiettivo – a conoscere a fondo la piattaforma e a trasformare il tuo e-commerce Shopify appena creato in una macchina da vendita, anche grazie alle integrazioni di marketing.

Approndiremo:

Dopo che hai imparato a usare Shopify…

Vuoi far crescere il tuo Shopify e-commerce in modo più facile? Puoi provare il software di e-commerce automation di GetResponse.

Puoi integrare in un solo click tutti gli strumenti di marketing di cui un’impresa ambiziosa necessita per crescere online: template per email marketing, automation, email transazionali, landing page e popup, notifiche web push, annunci a pagamento e chat dal vivo.

Cos’è Shopify e come funziona esattamente: gli aspetti preliminari

Shopify é una piattaforma e-commerce che si rivolge a piccole e grandi imprese, dove gli utenti possono personalizzare e gestire il proprio negozio online su misura.

É un software “SaaS” (Software as a Service) ed é dunque disponibile previa sottoscrizione a un abbonamento. Shopify è particolarmente apprezzato per la sua interfaccia semplice e intuitiva: una volta scelta la grafica e inseriti i dati chiave, come descrizioni, foto dei prodotti, modalità di pagamento e spedizione, disporrai di uno strumento funzionale all’incremento delle vendite online.

Le principali funzionalità di Shopify

La piattaforma mette a disposizione diversi strumenti con cui configurare un negozio online, curare la presenza sul web e gestire l’attività. Possiamo raggrupparli in 5 macro funzionalità, che approfondiremo con maggiore dovizia nel seguito della guida.

  1. Creazione e-commerce – Shopify offre una varietà di opzioni per la creazione di un negozio online: un generatore di siti web con temi pre-progettati, grafiche personalizzate, generatore di nome commerciali e creatore di logo.
  2. Gestione ordini, spedizioni e inventario – Shopify fornisce una unica dashboard completa per la gestione dell’inventario, il tracciamento degli ordini e l’analisi delle vendite.
  3. Gestione dei pagamenti – Shopify gestisce i pagamenti per il negozio, offrendo diverse opzioni di pagamento sia interne (Shopify Payments) che esterne.
  4. Strumenti di marketing – Shopify offre una serie di strumenti per aiutarti a promuovere il negozio online e raggiungere nuovi acquirenti: blog, strumenti SEO, Facebook Ads, report di marketing e l’integrazione con il marketing via email.
  5. Supporto al cliente – Shopify fornisce supporto telefonico e via chat ai clienti.

Cosa vendere su Shopify?

Ma dunque, cosa puoi vendere con questa piattaforma e-commerce? Praticamente ogni cosa. Il mercato di oggi é senza dubbio colmo dei più innumerevoli prodotti e la competizione con i competitors é forte; tuttavia, non dovresti desistere, ma pensare fuori dagli schemi. Prodotti più e meno innovativi continuano ad essere lanciati ogni giorno sul mercato riscuotendo successo.

Le strategie da seguire sono innumerevoli: potresti decidere di cavalcare l’onda di un trend emergente, individuare  e colmare le problematiche di un target prestabilito, oppure sfruttare le tue doti artigianali e puntare tutto su una tua passione. Qualunque cosa tu voglia vendere, a premiare saranno il duro lavoro e la tenacia.

Se ciò che vuoi vendere non é un prodotto fisico, Shopify può far comunque al caso tuo: corsi online, servizi su appuntamento, consulenze o carte regalo digitali sono solo alcune delle numerosissime possibilità.

Qualche dritta? I trend dello scorso anno sono stati bottiglie di vino e articoli correlati all’enologia, borracce termiche, Ebook e libri cartacei.

Vendita diretta o Dropshipping?

Shopify è una piattaforma ideale anche per il dropshopping: quando cieè si decide di appoggiarsi a un’attività terza che si occupi dello stoccaggio, della spedizione e della consegna del prodotto per conto del commerciante.

Alcuni tra i prodotti più venduti in dropshipping rientrano in categorie quali abbigliamento ed accessori, casa ed arredamento, cucina ed alimentari, tecnologia, strumenti per la cucina.

Interessante potrebbe essere anche quello di concentrarsi sulle nicchie: accattivarsi un segmento di mercato più specifico può essere un punto di forza sotto più punti di vista. Temi quali il consumo consapevole, gli accessori per animali, il wellness e la cura della persona sono settori in cui c’é attualmente un forte margine di crescita.

Creazione di un account Shopify

Gli step iniziali per mettere in piedi un e-commerce su Shopify sono immediati: sarà sufficiente accedere alla Homepage di Shopify e creare un account cliccando su “Prova Shopify”. I primi 3 giorni di “vita” online te li offre la piattaforma.

La procedura guidata richiede informazioni preliminari, come il nome che vorresti dare al Negozio. Quindi ti verrà assegnata da Shopify una URL distinta, ovviamente personalizzabile, che contraddistinguerà il dominio del tuo e-commerce.

Dopodiché potrai accedere come Admin sul pannello di controllo del tuo e-commerce e iniziare a personalizzare: potrai aggiungere immagini, testi e scegliere temi predefiniti gratuiti o a pagamento. Potrai quindi aggiungere i prodotti, compilandone i campi principali quali descrizione, immagini, eventuali taglie, prezzo e molto altro. Approfondiremo i vari step nel dettaglio, nel paragrafo dedicato alla creazione dell’e-commerce Shopify.

Alla fine della prova gratuita, avrai la possibilità di scegliere l’abbonamento da sottoscrivere. Quello commisurato alle tue necessità.

Quanto costa Shophify: i piani di abbonamento

Shopify permette a tutti i suoi utenti una prova gratuita della durata di tre giorni. Trascorso questo tempo, puoi scegliere tra tre ulteriori tipologie di pacchetti: Basic Shopify, Shopify e Advanced Shopify. Il prezzo varia in base al piano scelto. Tuttavia, è previsto un prezzo agevolato se si sottoscrive il piano anticipatamente per uno, due o tre anni potrai.

Basic Shopify

Basic Shopify é un piano di abbonamento al costo di 29€/mese; con i primi tre mesi al prezzo simbolico di 1 euro. É ideale per realtà che iniziano un e-commerce dal principio, con molte funzioni comunque interessanti, come la possibilità di vendere prodotti illimitati.

Programma Shopify

Il programma Shopify ha un costo di 79€/mese. Include tutte le funzioni del piano precedente con in aggiunta reports professionali, utili nel tracciamento e nell’analisi della performance del tuo e-commerce, fino a 5 account collegabili ed un ulteriore sede per l’inventario. Ha inoltre una commissione più bassa sui pagamenti con carta di credito.

Advanced Shopify

Infine, Advanced Shopify garantisce Builder Report Personalizzati, insieme a 15 differenti account per lo staff e fino ad otto sedi differenti per l’inventario, in più, una stima dei dazi e delle tasse di importazione in modo da essere totalmente trasparenti con i clienti in merito per ciò che riguarda il prezzo finale; il costo é di 299€/mese.

Riepilogo prezzi/funzionalità

FunzionalitàBasicShopifyAdvanced
Prodotti illimitati
Contatti illimitati
Account staff2515
Percentuale media di commissione2,9%2,6%2,4%
Tracciamento delle spedizioni
Supporto telefonico 24/7
Personalizzazione del checkout
Accesso all’API di Shopify
Crediti per acquisti di Google Shopping
ReportisticaBaseStandardAvanzata
Supporto per il dropshipping
Supporto per il multilingua e il multi-valuta
Supporto per il marketing avanzato
Supporto per le vendite al dettaglio avanzate
Supporto per le spedizioni avanzate
Supporto per il piano di fatturazione avanzato
Supporto per le funzionalità di gestione delle scorte avanzate
Supporto per le funzionalità di gestione delle spedizioni al dettaglio avanzate
Supporto per le funzionalità di gestione dei prodotti al dettaglio avanzate
Prezzo mensile21€79€289€
Contratto di 1 anno (mensile)21€79€289€
Contratto di 2 anni (mensile)20,67€63,25€227,17€
Contratto di 3 anni (mensile)20,25€59,25€211,67€

Shopify Plus

Oltre ai tre piani classici di Shopify, c’è lo Shopify Plus, un servizio lanciato nel 2014, indirizzato a realtà commerciali con grandi volumi o con la necessità di avere maggiori funzionalità e controllo sul loro shop online.

Quando gli ordini iniziano a diventare centinaia, se non migliaia al giorno, la necessità di un e-commerce cambiano, e quest’ultimo deve essere potenziato: ecco perché Shopify Plus é la piattaforma ideale per aziende con alti volumi. Per un prezzo mensile a partire dai $2000/mese, le funzioni a disposizione aumentano in modo evidente. Lindt, Decathlon, Steve Madden sono solo alcuni dei brand internazionali che si affidano a questo servizio.

Come iniziare su Shopify e creare concretamente il negozio online

Ora che hai tutte le informazioni necessarie per capire quale sia il piano Shopify più congeniale alle tue necessità, puoi iniziare a creare l’e-commerce per vendere attivamente con la piattaforma.

Il processo da seguire, seppur non troppo complesso, non ammette distrazioni. Per comodità l’abbiamo suddiviso in 5 grandi step:

  1. adempimenti amministrativi e fiscali preliminari
  2. creazione vera e propria dello shop
  3. impostazione dei metodi di pagamento
  4. configurazione dei prodotti
  5. spedizione, informative e monitoraggio ordini

1. Adempimenti amministrativi e fiscali

Un volta creato l’account ti verrà richiesto di inserire i dettagli del tuo negozio online e della fatturazione: potrai scegliere la valuta di fatturazione ed aggiungere il tuo numero di partita IVA. Dovrai inoltre far fronte a specifici adempimenti amministrativi e fiscali correlati alla creazione di un e-commerce..

Il passo successivo sarà quello di scegliere il dominio: il nome scelto per il tuo negozio online sarà il dominio primario. Hai a disposizione due opzioni per quanto riguarda il dominio da che utilizzerai per il nuovo negozio Shopify:

  • acquistare direttamente tramite Shopify un nuovo dominio, dal pannello Impostazioni;
  • collegare un dominio precedente creato tramite un provider di terze parti.

2. Creazione dello shop

Finita questa prima parte più formale, è il momento di passare alla parte creativa. Per dare una veste grafica al tuo e-commerce, puoi attingere da un’ampia scelta di temi personalizzabili, gratuiti o a pagamento. Maneggiando tra i filtri di ricerca presenti nel Theme Store, troverai sicuramente il tema che più rispecchia l’idea del tuo e-commerce.

Puoi anche creare il tuo logo personalizzato, tramite Hatchful, uno strumento gratuito presente su Shopify. Sarà poi possibile caricarlo procedendo con i seguenti passaggi: Negozio Online> Temi > Personalizza > Header. Per incorporare una Favicon, ovvero la rappresentazione del logo nella finestra del browser, sarà sufficiente andare su Negozio Online > Temi > Personalizza > Impostazioni Tema > Favicon.

3. Impostazione dei pagamenti

I pagamenti sono lo step successivo di cui occuparsi: Shopify Payments é il canale attraverso il quale puoi ricevere e gestire i pagamenti a costi moderati.

Questo servizio garantisce la visualizzazione degli accrediti e le relative tempistiche, permette di abilitare le notifiche per ogni pagamento ricevuto, nonché di selezionare una valuta prescelta e proteggere da eventuali frodi.

Per offrire un maggior ventaglio di opzioni ai tuoi clienti, potresti impostare anche le modalità PayPal o Amazon Pay. Per questi ultimi ci sanno tuttavia delle commissioni di transazione, non presenti per Shopify Payments.

4. Configurazione dei prodotti

È arrivato il momento di configurare al meglio i prodotti che vorrai vendere. Aggiunto il prodotto al pannello di controllo, sarà indispensabile curarne i seguenti elementi:

  • nome del prodotto;
  • titolo e descrizione SEO friendly della scheda;
  • foto e video dimostrativi che ne esaltino le potenzialità;
  • prezzo.

Per ciò che concerne il prezzo, puoi attribuire un prezzo di confronto, aumentare il prezzo del prodotto per offrire la spedizione gratuita oppure proporre “bundle”, un set di prodotti simili ad un prezzo più conveniente in modo da aumentare il valore del carrello finale.

Ti sarà inoltre utile impostare il numero di scorte del prodotto (con il suo relativo SKU), la tipologia di spedizione ed aggiungere eventuali opzioni o varianti come colori, taglie, e molto altro. Divedere i prodotti per collezioni aiuterà inoltre il tuo cliente a navigare in modo più facile ed intuitivo, incorporando specifici prodotti in categorie quali ad esempio “best-seller” o “nuovi arrivi”.

5. Area Spedizioni, Informative e monitoraggio degli ordini

Per impostare al meglio l’area Spedizioni ricordati di configurare la sede di spedizione merce, le diverse zone di spedizione e i profili.

Le note informative sono fondamentali per garantire trasparenza e chiarezza verso i propri clienti, pagine come l’Informativa sulla privacy, Termini e condizioni, l’informativa sui rimborsi sono alcuni dei documenti imprescindibili da aggiungere all’interno del tuo ecommerce Shopify.

Successivamente, attiva le notifiche per garantire ai membri del tuo staff, così come ai clienti, il monitoraggio degli ordini. Ricorda infine che puoi collegare il negozio online alle tue pagine social, quali Instagram e Facebook, in modo da garantire una social proof al tuo nuovo e-commerce.

Come vendere su Shopify: gli strumenti di marketing

Hai in mano tutte le informazioni che cercavi riguardo costi e funzionamento di Shopify. Hai anche gli step fondamentali per creare un e-commerce con questa piattaforma. Ma non è ancora tutto.

Una componente fondamentale del commercio elettronico è l’e-commerce marketing. Non c’è e-commerce senza marketing. E questa è una legge a cui non sfuggono neanche gli shop realizzati con Shopify.

Va da sé che la piattaforma possiede già di default alcune funzionalità base di marketing. Ad esempio, potresti già impostare una strategia di content marketing grazie al blog integrato di Shopify e agli strumenti SEO che ti consento di ottimizzare tag e dettagli del prodotto. Shopify ti permette inoltre di sincronizzare i tuoi prodotti e-commerce sulle pagine social Facebook e Instagram, nonché sui canali di Google (Shopping, Search, Images, Lens e YouTube).

Sono altri, tuttavia, gli strumenti di marketing per e-commerce che possono fare la differenza: campagne di e-mail marketing, workflow di marketing automation, landing page per le vendite, codici sconto. Se intendi promuovere il tuo Shopify e-commerce con uno di questi canali dovrai affidarti a plugin o integrazioni.

Vediamo come.

E-mail Marketing per Shopify

marketing ecommerce su 
Shopify

L’e-mail marketing è il canale promozionale più importante per chi gestisce un negozio online. Le e-mail consentono di comunicare in maniera diretta e mirata con i clienti e gli iscritti e, soprattutto, permettono di sbrigare in maniera scalabile le comunicazioni transazionali tipiche di un e-commerce: conferma di ordini, di avvenuta spedizione e consegna, messaggi di benvenuto a nuovi iscritti e acquirenti, recupero dei carrelli abbandonati, invio di codici promozionali, comunicazioni di offerte speciali.

Esistono centinaia di servizi e piattaforme di e-mail marketing ed è per questo molto importante valutarli con attenzione. L’app ufficiale Shopify per questo tipo di campagne è Shopify Email che ha dalla sua il pregio di essere il plugin proprietario e quindi 100% compatibile e affidabile. L’applicazione è tuttavia abbastanza basica, ha un numero limitato di template e non supporta campagne più ambiziose.

Una delle piattaforme più complete per ottimizzare l’e-mail marketing su Shopify è GetResponse, un servizio strutturato che permette di integrare il tuo negozio online con un click e creare quindi campagne automatizzate di e-mail marketing per e-commerce. La piattaforma offre inoltre funzionalità d marketing aggiuntive, quali email transazionali rapide, workflow di marketing automation, form e pop-up, landing page, live chat.

Potrai sperimentare personalmente le soluzioni per e-commerce di GetResponse attraverso la prova gratuita di 30 giorni. Una volta che ti sarai accertato della sua efficacia, potrai scegliere il piano a pagamento più adatto alle tue esigenze.

Landing Page per Shopify

shopfy ecommerce landing page

Al tuo e-commerce Shopify dovresti affiancare le cosiddette landing page. Le landing page, letteralmente “pagina di atterraggio”, sono pagine appositamente progettate per promuovere prodotti e servizi e convincere i visitatori di quella pagina a compiere un’azione: acquistare direttamente oppure lasciare i propri dati per essere contattati successivamente.

Le landing page sono quindi pagine web diveree rispetto a quelle che puoi creare normalmente su Shopify, vale a dire home page, pagine prodotto, collection page, about us e pagine fondamentali. Sono altresì fondamentali per massimizzare le conversioni e canalizzare l’attenzione su uno specifico prodotto o gruppi di prodotti.

Non è possibile realizzare vere e proprie landing page su Shopify, se non adattando le altre tipologie di pagine disponibili. Anche in questo caso, puoi far ricorso ad app specifiche (la più famosa è PageFly) o Landing Page Creator professionali.

Attraverso il landing page generator di GetResponse, ad esempio, potrai creare Sales Pages e altre tipologie di pagine di atterraggio in pochi click, da utilizzare per promuovere il tuo e-commerce Shopify.

Creazione Codici Sconto per Shopify

Altri strumenti estremamente funzionali di marketing possono essere i coupon o codici promozionali. I codici sconto permettono di incrementare le vendite sia dai clienti già fidelizzati, sia da quelli potenziali, attraverso l’utilizzo di prezzi ribassati. In base alla specifica situazione di ogni cliente si potrà decidere di proporre loro promo codes a seguito di ordini incompiuti, loyalty programs, sconti mirati in base ai periodi dell’anno, e molto altro.

Puoi generare codici sconto direttamente dalla piattaforma, ma se vuoi integrarli nelle tue comunicazioni e-mail consigliamo di generarli direttamente dal software di e-mail marketing di GetResponse e quindi inserirli nel messaggio da inviare ai clienti. Ne abbiamo parlato più approfonditamente in questo articolo dedicato alla creazione e gestione dei codici sconto su Shopify..

Opinioni: i pro e contro della piattaforma

Shopify é senza dubbio una piattaforma dalle molteplici potenzialità ma, come ogni soluzione informatica, presenta il suo conto di vantaggi e svantaggi: analizziamoli insieme.

Vantaggi di Shopify

  • INTERFACCIA – Uno dei suoi principali vantaggi é sicuramente il suo assetto agevole ed allo stesso tempo strutturato: il processo di creazione del negozio online risulta infatti per gli utenti estremamente semplice ed intuitivo.
  • PERSONALIZZAZIONE – La possibilità di scegliere tra una vasta gamma di temi personalizzabili é sicuramente un altro elemento a favore: layout diversi garantiscono infatti una maggiore copertura delle diverse esigenze dei tuoi clienti.
  • SUPPORTO – La presenza di una community di supporto é uno dei tanti benefits: l’opportunità di affidarsi non solamente al centro di formazione ed al personale di supporto; ma di poter ricorrere anche all’opinione e all’esperienza reale di altri utenti può rivestire un aiuto tanto informale quanto efficace nella risoluzione di problemi.
  • INTEGRAZIONI – Su Shopify è possibile, come già anticipato, integrare GetResponse e altre app di terzi per ottimizzare il marketing e altri processi e rendere più completo e competitivo il tuo e-commerce.
  • MULTICANALITÀ – Inoltre, la piattaforma ti permette di poter integrare ogni canale di vendita disponibile: Facebook, Instagram, Amazon sono canali papabili in cui potrai vendere i tuoi prodotti grazie a Shopify.

Svantaggi di Shopify

  • EFFETTO “PLETORA” – Il primo svantaggio, seppur controverso, é sicuramente l’ingente numero di funzionalità. É sicuramente utilissimo avere a disposizione innumerevoli servizi ed integrazioni. Tuttavia, questi potrebbero distoglierti dal tuo vero obiettivo, aggiungendo solo strumenti accessori e non realmente indispensabili, gravando ulteriormente sul prezzo finale del tuo abbonamento.
  • COMMISSIONI E COSTI AGGIUNTIVI – Oltre a quello che sarà il piano prescelto, andranno considerate alcune spese accessorie. Il piano Basic dispone infatti di funzionalità limitate: dovrai per esempio aggiungere l’hosting di posta elettronica e pagare le commissioni di transazione se deciderai di utilizzare gateway di pagamento (l’equavalente del POS) di terzi.
  • MARKETING LIMITATO – Come visto, Shopify presenta uno strutturato assortimento di strumenti di marketing, ma dalle funzioni abbastanza limitate. Per campagne complete di e-mail marketing, lead generation e up-selling è necessario ricorrere a plugin o piattaforme professionali in stile GetResponse.

Shopify a confronto delle altre piattaforme e-commerce

Ora che hai compreso come funziona un e-commerce su Shopify hai due alternative: aprire il tuo negozio online e “potenziarlo” con le integrazioni di marketing di GetResponse, oppure, se non sei convinto, affidarti a un’altra piattaforma per e-commerce.

Ci sono piattaforme più valide in grado di mitigare i diversi svantaggi? Abbiamo censito e descritto in un recente articolo le migliori piattaforme e-commerce presenti sul mercato, confrontandone costi, funzionalità e potenzialità di marketing.

Prestashop é uno dei principali competitor di Shopify. Ambedue sono CMS, quindi sistemi utili alla gestione di contenuti, e dunque non esclusivamente a quella di uno shop online. Se Shopify propone una piattaforma SaaS, Prestashop utilizza un programma opensource su sistema modulare. Si presenta con un livello di complessità superiore rispetto a Shopify. Inoltre, non dispone né dell’hosting né di un blog integrato nel piano di abbonamento. Di contro, Prestashop offre un maggior numero di template, plugin e AddOn, seppur a pagamento. Prestashop, essendo un CMS opensource, é gratuito, nonostante le funzioni aggiuntive siano a pagamento. Leggi la nostra guida di confronto Shopify vs Prestashop.

Ulteriore piattaforma e-commerce molto diffusa è Magento, oggi alla seconda versione Magento2. Magento 2, come Prestashop, è un software gratuito ed opensource.

Iscriviti per ricevere consigli aggiornati e articoli di rilievo

GetResponse S.A. ha bisogno dei dati contenuti in questo modulo per fornirti i materiali che hai richiesto. Per maggiori informazioni, consulta le Norme sulla privacy.

Grazie per la tua iscrizione!

A breve ti invieremo un'e-mail di conferma.

Diventa un autore del blog di GetResponse!

Scrivi per noi