Speciale San Valentino
Ottieni fino al 40% di sconto sull’email marketing con IA

Le Migliori App di Email Marketing per Shopify: tool e consigli pratici

11 minuti
Aggiornato:

Sei alla ricerca di una piattaforma di email marketing per connettere e promuovere il tuo store su Shopify? Allora sei nel posto giusto.

In questo articolo, andremo ad approfondire le principali piattaforme di email marketing che si integrano direttamente con Shopify. Inoltre, proveremo a condividere qualche suggerimento per un utilizzo efficace dell’email marketing e dei tool annessi a supporto del tuo negozio online.

Ma partiamo dalle applicazioni!

Piattaforme di email marketing per Shopify: come scegliere?

Perché mettere a confronto le diverse piattaforme di email marketing?

Ci sono centinaia di servizi di email marketing disponibili sul mercato, di cui moltissimi di buona qualità, e proprio per questo è molto importante valutarli con attenzione.

Prima di tutto, va ricordato che questi servizi hanno prezzi differenti e, se si entra nel dettaglio, si scopre che la tipologia di supporto che offrono agli ecommerce può essere molto variabile. Alcuni offrono un set minimo di funzionalità – ad esempio permettono di creare template base di email, mandare messaggi promozionali e segmentare i clienti solo in base ad attributi personali – mentre altri ampliano il ventaglio di opportunità con workflow di automazione, A\B testing e molto altro.

Non bisogna quindi dimenticare che ci sono tool di email marketing molto più versatili, che permettono di impostare campagne di email automatizzate che possono aiutarti a riconquistare clienti perduti, fino alla possibilità di raggiungere clienti con altri canali di marketing, come SMS o notifiche push via web.

Un terzo punto, oltre al prezzo e alla varietà di funzionalità offerte dalle app di email marketing, è l’integrazione diretta con Shopify e, conseguentemente, la semplicità di utilizzo. Per semplicità d’uso sarà necessario considerare se il prodotto è disponibile in italiano (oltre che in inglese) o in altre lingue che vengono utilizzate nel tuo business e se la dashboard di monitoraggio delle attività è il più possibile intuitiva. Lavorare con un email editor scomodo, macchinoso e che rende difficile creare dei template efficaci può causare perdite di tempo. D’altro canto, se la dashboard di analisi di metriche e attività svolte ti fornisce degli insight “actionable”, ossia immediatamente utilizzabili, la tua strategia di email marketing ne avrà dei vantaggi importanti.

integrazione email marketing con shopify
Esempio di integrazione diretta tra email marketing e Shopify – App di GetResponse

Infine, non vanno dimenticati aspetti di formazione all’utilizzo: la presenza di una solida documentazione di supporto, la presenza di training on-demand e il supporto in tempo reale 24/7.

Cosa sapere prima di iniziare a fare email marketing su Shopify

Ma quali sono le caratteristiche imprescindibili di un servizio di email marketing per chi gestisce un ecommerce su Shopify?

  1. Integrazione diretta con lo store online per il passaggio in tempo reale dei dati dei clienti;
  2. Template predefiniti per costruire velocemente le tue campagne;
  3. Editor drag-and-drop per personalizzare la grafica delle email;
  4. Workflow di marketing automation, per mandare campagne automatizzate e personalizzate in base al comportamento dei clienti;
  5. Pop-up e form di iscrizione predefiniti e semplici da realizzare;
  6. Opzioni aggiuntive quali SMS marketing automation, attività di advertising paid e live chat per ampliare i canali con cui comunicare con i tuoi clienti.

Chiariti i punti principali, entriamo nel dettaglio dei tool, analizzando in particolare quegli strumenti che offrono integrazione diretta con Shopify.

Le 5 migliori app di email marketing per Shopify

1. GetResponse

shopify email marketing getresponse

GetResponse non è soltanto un servizio di email marketing, in verità è una piattaforma completa di marketing automation, disegnata per facilitare la crescita del tuo business.  

Le funzionalità viste nel paragrafo precedente sono tutte presenti in GetResponse. La piattaforma permette di creare e inviare email di marketing ottimizzate per ogni device e dà la possibilità sia di utilizzare facilmente numerosi template predefiniti sia di crearne in autonomia con funzionalità grafiche avanzate.

Se si integra GetResponse con lo store di Shopify, sarà possible utilizzare i dati dei clienti per creare segmenti e inviare email altamente targetizzate.

email template per ecommerce
Ecommerce email template pronti all’uso di GetResponse

Ma, come detto, GetResponse non si limita a supportare le attività di invio di email marketing, la piattaforme offre una lunga lista di altre funzionalità, altrettanto importanti per chi vende su Shopify.

Queste includono:

  • Workflow di marketing automation che consente di inviare comunicazioni pertinenti durante l’intero customer journey;
  • Form e popup che ti consentono di attirare nuovi clienti e promuovere le tue campagne di vendita;
  • Marketing automation tramite SMS per raggiungere i clienti su canali diversi dall’email;
  • Creazione di landing page per vendite online e acquisizione lead; Notifiche push web;
  • Live chat per mettere a disposizione dei clienti un canale di comunicazione diretto;
  • E-mail transazionali rapide che ti consentono di inviare conferme d’ordine, comunicazioni sul carrello abbandonato e altre informazioni urgenti senza la necessità di scrivere codice o API.
esempio di workflow di automation per getrespnse
Esempio di email marketing automation workflow su GetResponse

Inoltre, GetResponse permette anche di creare banner di advertising a pagamento, webinar e veri e propri siti web.

La piattaforma è disponibile in 26 lingue e offre supporto email in 8 lingue.

Infine, GetResponse offre una prova gratuita di 30 giorni e, a seguire, ho diversi piani a pagamento, adatti a tutte le tipologie di imprese, da microimprese e professionista fino alle grandi realtà.

2. Shopify Email

shopify email app

Shopify Email è l’app ufficiale sviluppata da Shopify per portare avanti le campagne di email marketing. Ovviamente l’integrazione piena con Shopify è garantita – e per questo il tool è comunque degno di attenzione – tuttavia l’app è al momento abbastanza basica rispetto alle altre piattaforme.

Offre un numero di template limitato (ca. 30) e mette a disposizione un email editor efficace, tuttavia manca di alcune funzionalità più avanzate, come ad esempio lo spam check o l’ottimizzazione per device mobile. Offre inoltre una serie di template predefiniti di automazione, ad esempio per dare il benvenuto ai nuovi iscritti all’ecommerce, proporre azioni di up-selling o mandare comunicazioni personalizzate a clienti non più attivi sul sito.

Riassumendo, è un’app che può andare bene per avvicinarsi facilmente al mondo dell’email marketing, che dal punto di vista grafico e di usabilità ha buone caratteristiche; tuttavia, non si pone l’obiettivo di supportare attività più avanzate, come ad esempio il lancio di pop-up, la costruzione di campagne di re-marketing su Facebook e l’A/B testing di email promozionali

3. Sendinblue

sendinblue email marketing app per shopify

SendinBlue, fornitore di servizi di email marketing, ha un plugin dedicato a Shopify ed è dunque molto semplice utilizzarlo in integrazione con questa piattaforma di eCommerce.

Anche Sendinblue, come GetResponse, ha differenti funzionalità che vanno ben oltre la semplice email marketing automation. Permette di inviare molto facilmente email transazionali e di segmentare l’elenco di invio in base al comportamento dei clienti sul sito, al fine di costruire comunicazioni personalizzate. L’integrazione con Shopify è buona e ciò permette di personalizzare facilmente la comunicazione anche in base a tutti i dati degli ordini. Sendinblue lavora non solo sulle mail ma anche sugli SMS e mette a disposizione una live chat.

Tenendo in considerazione anche i diversi piani di pricing con cui la piattaforma si propone sul mercato, garantisce un’elevata completezza anche nelle funzionalità di analisi, creazione di A/B test e reportistica.

D’altro canto, la piattaforma appare meno fornita dal punto di vista dei template di email da poter utilizzare e su alcune attività, come ad esempio l’aggiunta di articoli acquistati nelle email di conferma, richiede di generare del codice ad hoc.

4. Mailchimp

mailchimp app per shopify

Mailchimp è uno dei più antichi e noti software di email marketing ed è effettivamente molto diffuso. Anche chi non è addetto ai lavori, potrebbe aver sentito nominare questa piattaforma.  Ciò fa sì che abbia un buon tasso di deliverability, in quanto riconosciuto come provider certificato.

Si presenta come un tool molto intuitivo, con un’interfaccia pulita, facile da usare e un ottimo editor di generazione delle email. Inoltre, si integra bene con Shopify e con un gran numero di altre app e servizi di terze parti. Propone un numero di template ben fatti ed offre la possibilità di importare di propri, tramite ovviamente codice HTML. È inoltre ottimo per gli A/B Test e propone una buona struttura della parte di reportistica. Tutto ciò, unito al fatto che offre un piano free e si posiziona bene come pricing anche sui piani a pagamento, hanno portato questa piattaforma ad essere sempre più diffusa.

Tuttavia, va sottolineato che Mailchimp non è alla frontiera dell’innovazione per ciò che riguarda funzionalità più avanzate: mostra scarsa flessibilità nella gestione delle liste e nella segmentazione dei clienti, non è utilizzabile per eventi come ad esempio i webinars, i workflow di automazione che propone non sono personalizzabili ad alti livelli di complessità.

Questi i principali limiti di una piattaforma che rimane comunque una buona scelta per avvicinarsi al mondo dell’email marketing.

5. MailerLite

email marketing tool shopify

Software più recente, ma sicuramente molto interessante, è MailerLite. Anche in questo caso dovrebbe essere garantita la semplice integrazione con Shopify tramite chiave API e quindi sincronizzazione di tutti i dati del cliente. Ciò permette di creare segmenti basati sia sulle variabili anagrafiche sia sul comportamento dei clienti sull’eCommerce. Va però sottolineato che alcuni test sottolineano delle problematiche nell’effettiva integrazione con Shopify.

Fino a 1000 abbonati e 12.000 email al mese, MailerLite offre un piano gratuito. Questo aspetto è sicuramente da tenere in considerazione nell’avvicinarsi alle attività di email marketing. Può essere una buona base per iniziare, approfittando di tutte le classiche funzionalità presenti in questo tipo di piattaforme. Riassumendo:

  • Generatore di email con modelli predefiniti e graficamente efficaci;
  • Pop-up e landing page;
  • Invio predefinito di email transazionali;
  • Photo-editing integrato;
  • Flussi di lavoro di automazione.

Un po’ come già visto per altri software, MailerLite non offre invece funzionalità più avanzate, che vanno oltre l’attività di mailing e sfociano nella relazione con altri canali (es. social network, SMS, notifiche push web), per attivare davvero in logica omnicanale la comunicazione con il cliente.

Quale servizio scegliere? La migliore app di email marketing per Shopify e non solo

Come puoi vedere, ci sono opzioni interessanti tra cui scegliere. E la lista potrebbe essere ancora più lunga.

Per andare sul sicuro, dovresti optare per la piattaforma di email marketing che include le maggiori funzionalità, e che non si limiti alla sola email automation, abbastanza basica seppur fondamentale. Per il tuo negozio Shopify potresti avere bisogno di diversi strumenti, quali SMS, notifiche push, popup o perfino live chat per garantire massimo supporto ai tuoi clienti.

Alcune delle app descritte in quest’articolo, fanno quindi al caso tuo. Ma qual è il miglior strumento per fare email marketing? Domanda da un milioni di dollari a cui puoi provare a dare risposta seguendo questa imparziale video recensione di Automatking 🙂

5 consigli per fare email marketing per Shopify

Scelto il servizio che più fa per te? Sì ma come utilizzarla al meglio?

Si sa, la tecnologia è importante ma non può mai essere decisiva da sola. Per ottenere risultati dall’email marketing è fondamentale avere una chiara strategia di azione, eventualmente partendo da un utilizzo più semplice del canale email per poi esplorare le possibilità di funzionalità più avanzate (es. integrazione con social network, webinars, workflow complessi di automazione, A/B Testing) che gli strumenti mettono a disposizione.

Proviamo a riassumere qui di seguito in 5 consigli i punti chiave per una strategia di email marketing per Shopify di successo. Se cerchi un’analisi più approfondita puoi consultare la nostra guida all’email marketing per ecommerce.

1. Email transazionali per obiettivi chiari

Prima di tutto, una email per Shopify deve supportare le transazioni. I clienti che acquistano vanno subito a controllare se l’acquisto è andato a buon fine nella casella email. Vi saranno email di diverso tono e obiettivo, ma il buon funzionamento della email transazionale è il primo passo da garantire. Un segno di fiducia e affidabilità per il cliente.

2. La giusta email al giusto cliente al momento giusto

Ormai è nota ai più la rilevanza di “attivare” il cliente nel momento corretto, ma come farlo? Le possibilità offerte dai servizi di email marketing sono diverse. Tramite GetResponse, è possibile creare dei flussi di lavoro di automazione con algoritmi di ottimizzazione che scelgono il miglior momento di invio, sia nel caso in cui un utente abbia fatto un’azione (ad es. il carrello abbandonato), sia guardando agli orari di apertura delle precedenti newsletter ricevute dallo stesso utente.

3. Ottimizza l’esperienza utente

È chiaro che anche il contenuto andrà personalizzato, lavorando su un mix di fattori. Attività come l’A/B Test possono avere un alto impatto sui risultati di vendita. Campagne organizzate in questo modo, programmabili su GetResponse e su altre piattaforme di email marketing, migliorano l’efficacia e aumentano la soddisfazione di chi si occupa delle newsletter in azienda. Un altro aspetto da non dimenticare, in tema di ottimizzazione dell’esperienza utente, è inoltre l’attenzione ai possibili diversi device da cui un utente potrebbe aprire la newsletter. Non c’è niente di peggio di un layout grafico non responsive che allontani un cliente o prospect.

4. Non sottovalutare i dati

I migliori tool di email marketing lavorano molto per offrire ai propri clienti ecommerce una reportistica estremamente dettagliata dell’andamento delle newsletter. Per sfruttarla al meglio sarà necessario avere dimestichezza con le principali metriche (es. Click rate, buonce rate, open rate) e integrare il tutto con uno strumento di analisi del traffico del tuo sito web come Google Analytics.

5. Chiedi sempre un feedback

A volte i clienti sarebbero ben contenti di dare dei suggerimenti sulla tua attività online o semplicemente di essere ascoltati, ma non sanno con quale canale farsi sentire. L’email può essere uno strumento molto efficace, ad esempio inserendo sondaggi o link diretti alla live chat.

Ricorda inoltre che i clienti, se soddisfatti, possono essere un volano di passa parola digitale molto importante, tramite le recisioni sul tuo stesso sito o tramite i social network. Tutto sta nel dar loro voce.  


Gianpiero Spelozzo
Gianpiero Spelozzo
Laureato in Comunicazione di Marketing, esperto di email marketing e SEO, fervido smart worker e nomade digitale nella vasta terra di Google e dei motori di ricerca. Tra Milano, Nord Europa, Marche e Abruzzo vivo le migliori esperienze in ambito digital marketIng, e-commerce, innovazione digitale e scrittura creativa. Scompongo e rielaboro queste esperienze nel blog di GetResponse, sotto forma di articoli, guide e approfondimenti.