Cos’è il Direct Email Marketing e come creare campagne DEM che convertono
di Gianpiero Spelozzo ultimo aggiornamento

Cos’è il Direct Email Marketing e come creare campagne DEM che convertono

Le campagne DEM (Direct Email Marketing) sono uno strumento di marketing che può aiutarti ad aumentare le vendite di un prodotto o servizio e migliorare la relazione con il tuo pubblico. 

Se sei alla ricerca di una valida strategia per aumentare coinvolgimento e conversioni a costi contenuti, sei nel posto giusto. Ma cosa sono effettivamente le campagne DEM? Perché sono così potenti? 

Per scoprirlo, abbiamo coniugato gli aspetti pratici e teorici del Direct Email Marketing, analizzando definizioni, esempi, prezzi e strumenti per creare campagne efficaci.

Nella guida approfondiremo:

Cosa si intende per Direct Email Marketing

Quando parliamo di campagne DEM (acronimo di Direct Email Marketing), parliamo di campagne email indirizzate a un gruppo specifico di persone iscritte nelle nostre liste di email. Le campagne DEM hanno un vantaggio davvero competitivo rispetto ad altri strumenti di marketing: la personalizzazione

Come lo stesso termine “Direct” suggerisce, le campagne DEM ti permettono di entrare in contatto direttamente con i tuoi prospect e di raggiungerli con proposte commerciali e messaggi specifici – personalizzati appunto – e studiati in base a come interagiscono con il tuo brand. 

Una campagna DEM, consiste fondamentalmente in una sequenza di email da inviare a iscritti e iscritte, con messaggi personalizzati in base al loro livello di coinvolgimento e agli obiettivi di business che si intende raggiungere. Per rendere più scalabile e rapido il processo di comunicazione via email, è importante dotarsi di un software di email marketing che permetta di creare, programmare e inviare la sequenza di DEM in maniera automatizzata.

Ma quali possono essere gli obiettivi di una campagna DEM? Ecco qui alcuni esempi: 

  • costruire una relazione con il tuo pubblico
  • far conoscere i tuoi prodotti, servizi, eventi e offerte alla tua lista
  • chiedere feedback ai tuoi clienti e alle tue clienti
  • offrire promozioni e bonus esclusivi a segmenti specifici della tua lista
  • fidelizzare i clienti o le clienti che hanno già acquistato un tuo prodotto o servizio

Differenza tra DEM e newsletter

La differenza tra DEM e newsletter può sembrare sottile, ma non lo è: facciamo chiarezza! 

La newsletter è un’email che, normalmente, viene inviata con cadenza regolare a tutte le persone iscritte alla lista dei contatti. Questa tipologia di email, in genere, ha un carattere informativo o educazionale e contiene contenuti di valore o aggiornamenti riguardo all’azienda o all’attività. Può rivestire un ruolo molto importante in una strategia di comunicazione poiché utilizzata per “nutrire” i contatti e avvicinarli (o tenerli vicini) al brand. 

Le DEM, invece, hanno generalmente una natura più commerciale o transazionale (ovvero le email di servizio, come informazioni sullo stato di un ordine, ad esempio, oppure di richiesta feedback). La DEM veicola una comunicazione mirata. La newsletter una comunicazione più generica e meno specifica. Il bacino di utenti a cui rivolgerai una campagna DEM è sicuramente minore rispetto a quello di una newsletter.

Ad esempio: puoi scegliere di inviare una proposta commerciale specifica solo alle persone che, nel momento in cui sono entrate a far parte della tua lista contatti, hanno mostrato interesse in un determinato argomento. Oppure, solo alle persone che hanno visitato una particolare pagina o sezione del tuo sito web. 

Ancora una volta, la personalizzazione si conferma come la chiave principale del Direct Email Marketing.

Come creare una campagna DEM efficace

È il momento di capire come tradurre nella pratica quanto appreso in queste prime definizioni. Sono 3 in particolare i pilastri di una campagna di Direct Email Marketing ben assestata.

1. Definizione degli obiettivi

Il primo passo da fare se vuoi creare una campagna DEM efficace è quello di individuare i tuoi obiettivi. 

Cosa vuoi raggiungere? Vuoi aumentare l’open rate o il CTR delle tue email? Desideri migliorare le conversioni? Vuoi vendere una certa quantità di un tuo prodotto o servizio?

Qualsiasi siano i tuoi obiettivi, ricorda che devono essere SMART, ovvero specifici e misurabili in un determinato arco di tempo. 

2. Segmentazione del pubblico

Una volta individuati gli obiettivi, è il momento di capire a chi rivolgere la tua campagna di direct email marketing.

Ricorda che il successo di una campagna DEM deriva anche da quanto è in target la tua lista contatti. Se con la tua attività offri dei corsi di fitness solo in presenza a Roma e hai una lista email di persone che vivono in altre regioni di Italia, la tua campagna, molto probabilmente, non funzionerà!

Per inviare delle email mirate a un determinato pubblico, è fondamentale segmentare la propria lista contatti. Cosa significa? 

Attraverso uno strumento di gestione mailing list, puoi creare dei piccoli segmenti di pubblico in base a delle caratteristiche comuni e che reputi rilevanti ai fini della tua campagna DEM. Questo ti permette di creare una comunicazione specifica, di scrivere dei testi mirati e personalizzati e ottenere tassi di conversione maggiori.

Puoi scegliere, ad esempio, di segmentare il pubblico nella tua lista in base:

  • alle informazioni che hai raccolto nel momento in cui le persone si sono iscritte alla tua mailing list;
  • in base al comportamento che hanno avuto nelle campagne precedenti;
  • in base alla cronologia di acquisizione
Esempio di segmentazione contatti da tool di GetResponse

3. Realizzazione delle email

Una volta identificato il pubblico, è il momento di preparare la tua DEM o la serie di email destinate per la campagna. Ecco alcuni consigli pratici:

  • scrivi un oggetto accattivante, che incuriosisca e invogli le persone ad aprire il tuo messaggio;
  • utilizza o crea un template di email marketing che sia chiaro e con testo leggibile per ogni dispositivo;
  • personalizza l’email utilizzando il nome dell’utente nel testo o nell’oggetto della tua email;
  • inserisci una CTA chiara e specifica;
  • utilizza foto o immagini per supportare il tuo messaggio con elementi visual;
  • utilizza un tono di voce coerente con il tuo brand e la tua nicchia!

Le possibilità sono davvero molte, tutto dipende dalla strategia che vuoi mettere in atto. 

Quanto costa realizzare una campagna DEM

Il Direct Email Marketing è un’attività conveniente perché permette di raggiungere un pubblico mirato e propenso a convertire con costi relativamente bassi.

Basti pensare ai costi non proprio accessibili dei canali di marketing più noti, come l’advertising su Facebook, su Instagram o su Google, ad esempio. L’email marketing è tutta un’altra storia.

Per inviare delle campagne DEM, hai bisogno di un programma di email marketing. Fondamentalmente, è il costo di queste piattaforme che definiscono il costo di una campagna DEM.

I software più famosi e apprezzati, che introdurremo a fine di questa stessa guida, propongono piani base dai 10 euro ai 20 euro mensili. Si arriva a piani avanzati che superano diverse centinaia di euro, ideali in modo particolare per le grandi aziende.

Il prezzo dei software di email marketing dipende anche dal numero di contatti presenti nella tua mailing list e degli ulteriori strumenti di marketing che lo stesso software può metterti a disposizione (e landing page, popup, webinar e così via). Ad esempio GetResponse propone un piano free fino a 500 contatti.

Puoi scegliere se occuparti tu in prima persona di implementare la strategia e i contenuti per le tue campagne email; oppure scegliere di delegare a un/a professionista questa parte di web marketing. 

In ogni caso, sappi che il ROI derivante da campagne di email marketing – ben studiate – può essere davvero impressionante (alcune statistiche indicano che per ogni euro investito ne tornano 42!). Inoltre, un contatto che entra a far parte della lista email può essere contattato più volte e a costo zero.

Esempi di DEM per il B2b e il B2c

Vediamo ora qualche esempio pratico che potrebbe calzare a pennello con il tuo tipo di attività.

Come visto, creare una campagna DEM può essere estremamente utile per inviare messaggi mirati a dei precisi segmenti di pubblico della lista email. Potresti pensare di creare e programmare delle sequenze email per far conoscere più a fondo i tuoi prodotti o i tuoi servizi alle nuove persone iscritte, ad esempio, o sfruttare il periodo del Black Friday per inviare delle email con proposte, sconti o opportunità esclusive per quei giorni dell’anno. 

Se offri un servizio in abbonamento, potresti inviare una o più email personalizzate ai tuoi clienti prima che il servizio scada (per ricordargli come e perché rinnovare l’abbonamento).

Ma facciamo anche degli esempi concreti per settore. 

DEM per e-commerce

Se hai un e-commerce, potresti creare una campagna DEM per invitare a sfruttare uno sconto esclusivo e valido per pochi giorni su uno dei tuoi prodotti. Oppure, potresti sfruttare le email per far conoscere un nuovo prodotto presente nel catalogo.

DEM per attività di ristorazione

Anche molti ristoranti utilizzano il Direct Email Marketing per portare benefici al proprio locale. Se, ad esempio, vuoi far in modo che il tuo ristorante venga maggiormente frequentato in alcuni giorni specifici della settimana, potresti usare una campagna DEM per promuovere un menù particolare o offrire un coupon da utilizzare solo quei giorni. Un’altra idea potrebbe essere quella di inviare un’email a chi è già stato nel tuo locale per invitarlo a lasciare una recensione!

DEM per hotel e agenzie viaggi

Per quanto riguarda le attività turistiche, le campagne DEM possono essere utili, ad esempio, per invitare gli ospiti che hanno già soggiornato nella tua struttura a tornare a trovarti. Potresti offrire loro delle condizioni particolari oppure invitarli a partecipare ad attività esclusive. 

Programmi per fare Direct Email Marketing

Ora che hai tutte le carte in regola per una campagna con i fiocchi, non ti resta che scegliere la piattaforma sul quale mettere in pratica la tua strategia. Sono diversi i tool di email marketing che ti consentono di inviare impostare e gestire DEM, newsletter e creare automazioni. Vediamo quali sono i migliori! 

GetResponse

Non per tirare acqua al nostro mulino, ma siamo convinti del fatto che GetResponse sia uno degli strumenti più intuitivi e versatili in circolazione. È utilizzato da professionisti e aziende di tutte le dimensioni (inclusi e-commerce) e permette di avere tutto ciò che è necessario per creare o migliorare le tue campagne email. Puoi inviare con semplicità – grazie all’editor drag and drop e tanti template disponibili – email transazionali, per il recupero del carrello, DEM, newsletter, etc. e arrivare ad alti livelli di segmentazione del pubblico. E c’è un piano free che ti consente di usare tutti gli strumenti più importanti di marketing fino a 500 contatti!

Sendinblue

A differenza degli altri tool, Sendinblue offre piani in abbonamento basati sul numero di email che si vuole inviare mensilmente e non sul numero di contatti. Consente di inviare campagne, creare automazioni, email transazionali, etc. e ha un piano gratuito ideale per testare il tool. Un ottimo strumento specialmente per chi ha un negozio online poiché permette di creare facilmente email transazionali automatiche e personalizzate subito dopo ogni acquisto.

Mailchimp

Un tool semplice da utilizzare con diversi template ottimizzati per i diversi device. Il piano free ha delle caratteristiche limitate, per testare in pieno lo strumento è consigliabile acquistare uno dei piani a pagamento.

Active Campaign

Probabilmente uno dei tool più complicati da utilizzare ma che offre grandi opportunità. Ha un CRM interno e ti permette di creare campagne con automazioni estremamente avanzate. I piani avanzati hanno un costo mensile più alto rispetto ad altri tool.

Aweber

Con una grande libreria di template, Aweber è certamente un tool molto semplice da utilizzare. Offre tutte le funzioni anche con il piano base ed è certamente consigliato per piccole attività che vogliono essere autonome nel creare campagne email. 

Mailup

Un tool made in Italy intuitivo da utilizzare e con piani per tutte le esigenze. Il prezzo mensile non viene calcolato in base al numero di invii o all’aumento degli iscritti, ma in base alla velocità di invio delle email!


In questa guida abbiamo visto come funzionano le campagne DEM, alcuni esempi e perché possono essere davvero preziose per il tuo business. Ora è il momento di testare questo strumento! Con il piano gratuito di GetResponse avrai a disposizione tutti gli strumenti necessari per iniziare subito a creare le tue campagne e toccare con mano la potenza dell’email marketing!

Iscriviti per ricevere consigli aggiornati e articoli di rilievo

GetResponse S.A. ha bisogno dei dati contenuti in questo modulo per fornirti i materiali che hai richiesto. Per maggiori informazioni, consulta le Norme sulla privacy.

Grazie per la tua iscrizione!

A breve ti invieremo un'e-mail di conferma.

Diventa un autore del blog di GetResponse!

Scrivi per noi