Speciale San Valentino
Ottieni fino al 40% di sconto sull’email marketing con IA

Esempi di Newsletter efficaci e accattivanti per ogni settore e occasione

14 minuti
Aggiornato:

Le newsletter sono tra gli strumenti di marketing online più efficaci che abbiamo a disposizione. E diffida da chi ti racconta il contrario! I dati parlano chiaro: se vuoi comunicare con i tuoi clienti – o potenziali – in modo diretto e mantenere alto il loro interesse nei confronti del tuo brand, la newsletter è una grande, grandissima risorsa.

Ma come creare newsletter di successo? Semplice, prendendo spunto dai migliori esempi di newsletter. E proprio di questi parleremo in questo articolo. Siamo certi che ti aiuteranno ad avere l’ispirazione giusta per la prossima newsletter.

Cosa si intende per Newsletter

Prima di addentrarci nel cuore di questo articolo, ovvero prima di analizzare degli esempi vincenti di newsletter, facciamo un breve ripasso: cos’è una newsletter e perché è importante per la tua attività?

La newsletter è un messaggio inviato per email a una lista di contatti interessata a ricevere comunicazioni da parte di un’azienda o di un brand. Ha una cadenza regolare, settimanale o mensile, ad esempio, e offre contenuti rilevanti per gli iscritti. Ha un carattere informativo, in genere, utile per fare lead nurturing o brand awareness, ma può prevedere anche una parte dedicata alla presentazione di prodotti e inviti all’acquisto.

Ma non dilunghiamoci oltre, se vuoi approfondire le caratteristiche di una newsletter e vuoi imparare a crearne una, puoi dare uno sguardo a queste guide.

In quest’articolo proseguiamo con la nostra raccolta di esempi accattivanti di newsletter.

20 esempi di Newsletter efficaci e vincenti

Vediamo alcuni esempi pratici di newsletter e cerchiamo di capire cosa funziona e cosa si potrebbe migliorare di ognuno. Analizzeremo diverse categorie in modo che tu possa prendere ispirazione, qualsiasi sia il tuo business. 

1. Esempio Newsletter per e-commerce

IVegan è uno shop online che vende prodotti di origine vegetale. Grazie alla sua newsletter racconta tutte le novità disponibili in magazzino e i prodotti più venduti. Nel corpo delle email racconta i prodotti, gli ingredienti e arricchisce tutto con le immagini dei prodotti. Funziona? Pensiamo di sì perché sono presenti tutte le informazioni più importanti, tuttavia, forse si potrebbe giocare un po’ di più con il copy, rendendolo più personale ed esclusivo. Se cerchi idee più avanzate in questo ambito, potresti dare un occhio alla nostra guida all’email marketing per e-commerce.

esempio di newsletter per e-commerce

2. Esempio di Newsletter Aziendale

Inviare la newsletter aziendale è un ottimo modo per mantenere tutto il tuo team informato su eventi, occasioni speciali e novità. Ma non solo: fa sentire le persone che lavorano con te parte di qualcosa, coinvolte, aggiornate. L’email aziendale dovrebbe rispecchiare la personalità dell’azienda, proprio come tutte le altre comunicazioni. In questo esempio ti mostriamo una delle nostre newsletter aziendali, destinata quindi a collaboratrici e collaboratori di GetResponse. Come puoi notare, tutto il corpo dell’email veste in pieno il nostro stile di comunicazione, la nostra personalità e il nostro tono di voce leggero ma professionale. Le parole scelte, la forma grafica data al testo, i colori, la semplicità del linguaggio, tutto rispecchia il nostro brand. Vuoi creare una newsletter aziendale? Sii coerente con il tuo brand!

3. Esempio Newsletter per Blogger

Hai un blog e vuoi portare traffico al tuo sito web? La newsletter di Copyblogger può darti qualche spunto interessante. L’incipit del messaggio viene utilizzato per presentarsi e offrire immediatamente risorse utili agli utenti. Il corpo dell’email poi continua con il titolo e parte del testo dell’ultimo articolo uscito sul blog. Questo metodo incuriosisce i lettori che, se vogliono saperne di più, devono cliccare sul link che porta direttamente all’articolo sul blog. Ci sembra un ottimo modo per utilizzare un contenuto su più canali e spingere le persone iscritte alla lista a tornare sul sito web.

esempio newsletter per blogger

4. Esempio Newsletter di Natale

Perché non sfruttare il periodo natalizio per inviare via email gli auguri… e un buono sconto? È proprio quello che fa Bottega Verde in questa newsletter natalizia. L’email appare subito ironica, festosa e chiara nel suo intento. La CTA è chiara e invita l’utente a visitare il sito web e approfittare dello sconto esclusivo. Questo è un chiaro esempio di come una newsletter possa essere un mezzo anche per spingere a un acquisto e incrementare le vendite dei propri servizi o prodotti durante una festività. Questa è solo una delle tante idee di newsletter per il Natale che potresti mettere in pratica per l’occasione.

esempio di newsletter per natale

5. Esempio di Newsletter per Halloween

Cerchi idee per la newsletter di Halloween? Troviamo brillante questa newsletter di Harry’s, un brand che si occupa principalmente di prodotti da barba. L’azienda sfrutta il periodo di Halloween per inviare una deliziosamente ironica guida su come farsi la barba, sfruttando l’immagine di personaggi legati, appunto ad Halloween. La CTA finale invita a fare una prova gratuita dei propri prodotti.

newsletter halloween esempio

6. Esempio di Newsletter per il Black Friday

Ecco un esempio di newsletter vincente, nel vero senso della parola. Il Black Friday è il giorno (o meglio: il periodo) dei grandi sconti. Quindi perché non sfruttare l’occasione per inviare una newsletter con carattere decisamente commerciale? In questa email Forever 21 fa leva sulla curiosità dell’utente e spinge a cliccare sul pulsante per rivelare il prossimo sconto. A noi il dubbio se lo sconto fosse più alto o più basso lo ha fatto venire, e a te? Se vuoi approfondire il tema, ecco un po’ di utili consigli per fare email marketing durante il Black Friday.

esempio newsletter vincente per il black friday

7. Esempio di Newsletter per San Valentino

Piovono cuori per San Valentino nella newsletter di Ritual. E sono cuori speciali, tutti per l’utente. Il brand, infatti, sfrutta l’occasione non per fare promozioni o mostrare prodotti in offerta, bensì per far sentire il suo affetto alle persone iscritte alla mailing list e per ringraziarle del tempo trascorso insieme, inserendo campi personalizzati per ogni destinatario o destinataria. Alla fine, grazie a una CTA ben visibile, la newsletter invita le persone a condividere il messaggio con un’altra persona amata (entrambe ottengono un bonus). Quella di Ritual è soltanto una delle 14 idee di newsletter per San Valentino che abbiamo raccolto per ispirare la tua creatività.

esempio newsletter accattivante per san valentino

8. Esempio Newsletter per il Settore immobiliare

Se sei nel settore immobiliare, potresti trovare interessante la newsletter di Trulia. A noi piace moltissimo! Il design è semplice e pulito, il messaggio è ironico, le immagini chiare e il testo è breve ma molto diretto. La CTA emerge nella newsletter grazie al colore del pulsante e al copy divertente, in linea con tutto lo stile del brand. Con un pizzico di fantasia, Trulia ha creato un’email immediata, che incuriosisce e diverte.

esempio newsletter real estare

9. Esempio Newsletter per prodotti tecnologici

Questa newsletter mette in risalto il prodotto posizionandolo all’inizio dell’email insieme a un titolo accattivante. Nel corpo dell’email il brand spiega con poche parole e rivolgendosi in modo colloquiale le funzionalità e i vantaggi che ha acquistarlo per utente. Il design è pulito, moderno, semplice e nell’insieme con l’immagine che sembra un grande occhio che ti guarda, tutto fa pensare al futuro. Alla robotica e all’Intelligenza Artificiale. Pochi elementi e ben posizionati possono avere un impatto molto forte!

esempio newsletter prodotti tech

10. Esempio di Newsletter a tema Travel

Se devi inviare una newsletter a un pubblico variegato per invitarli a prenotarle la prossima vacanza, questo modello di newsletter potrebbe fare centro. Le immagini scelte portano subito al sole, al mare, al benessere. E sono state selezionate diverse mete per diversi budget per cercare di andare incontro alle esigenze di tutti. Il template è praticamente già fatto. Puoi personalizzarlo con il testo e le immagini più pertinenti alla tua meta e alla tua attività.

esempio newsletter efficace a tema viaggio

11. Esempio di Newsletter a tema Healthcare

Ecco un esempio accattivante di modello di newsletter dedicato alla cura della persona. In questo caso viene inviata alla mailing list una guida per perdere peso. Gli utenti interessati a questo argomento sono portati ad approfondire cliccando sul pulsante con la CTA (univoca e ben visibile). Inviare un’email di questo tipo a una lista variegata può essere di aiuto per individuare chi ha interesse in un determinato argomento e chi no – e di conseguenza iniziare a segmentare il pubblico.

esempio newsletter cura della persona

12. Esempio Newsletter per Invito evento

Questa newsletter di Ninja Academy invita a partecipare a un evento in diretta su Instagram. Come puoi notare, tutte le informazioni più importanti sono riportate nell’immagine dell’above the fold. Il copy del resto dell’email, invece, approfondisce alcuni dettagli. Funziona perché il messaggio arriva subito e chi ha interesse in questo argomento sicuramente è portato a partecipare alla diretta.

esempio newsletter per invito eventi

13. Esempio Newsletter a tema Formazione

Ti occupi di formazione? Ecco un esempio da cui prendere spunto: Veronica Gentili utilizza le email per creare delle vere e proprie landing page. In questo caso, l’immagine dell’above the fold fa capire immediatamente di cosa si tratta e il copy del corpo del messaggio fa leva sull’urgenza di acquistare, mostra i benefici che si ottengono iscrivendosi e ha delle CTA ben visibili lungo tutto il corpo dell’email.

esempio di newsletter per chi si occupa di formazione

14. Esempio Newsletter per lancio nuovo prodotto

Immagini che parlano da sole rafforzate da un copy che fa quasi percepire con mano la comodità di questo nuovo prodotto. La newsletter, anche in questo caso, viene utilizzata proprio come una landing page. Nel corpo del messaggio si scoprono i benefici del materasso e il tutto viene confermato dalla riprova sociale alla fine. La CTA è ben visibile nella prima immagine e non è invadente. Un esempio vincente per lanciare un nuovo prodotto mantenendo una comunicazione “morbida” e non eccessivamente commerciale.

newsletter lancio prodotto esempio

15. Esempio di Newsletter per Ristoranti

esempio newsletter tema ristorazione

16. Esempio di Newsletter a tema Sport

Decathlon non ha bisogno di presentazioni, ma le sue email fanno veramente scuola per chi si occupa di articoli sportivi. Da appassionato di ciclismo ho apprezzato molto questa newsletter stagionale dedicata all’autunno e all’inverno. Decathlon fa infatti leva su un problema molto sentito dagli amanti delle due ruote, le uscite in bicicletta con temperature fredde, per offrire una soluzione definitiva. La prima CTA rimanda alla categoria delle maglie lunghe per ciclismo. L’email poi prosegue con tutte le offerte sportive per la stagione. Questa newsletter promozionale è un chiaro esempio di come fare segmentazione con le email. L’azienda avrebbe prodotti per tutti gli sport e per tutte le stagioni, ma conoscendo i miei ultimi acquisti (a tema ciclismo) preferisce andare dritta al sodo. Perfettamente in target!

esempio newsletter accattivante a tema sport

17. Esempio di Newsletter per Organizzazioni No-profit

In questa newsletter Dogs Trust dà informazioni, idee e consigli per gestire e far vivere serenamente i cani (e i proprietari) durante il periodo delle feste pasquali. L’email è divisa in diverse sezioni, ognuna tratta un argomento specifico e rimanda a fare un’azione (visita al sito web, acquisto, ecc.). Crediamo sia un ottimo esempio di newsletter per no-profit poiché ha un carattere informativo, con contenuti utili e che fa percepire il brand vicino alle persone iscritte.

esempio newsletter associazione no-profit

18. Esempio di Newsletter personalizzata in base agli interessi

Quando parliamo di personalizzazione, come non tirare in ballo Amazon? In questa newsletter possiamo notare diverse cose interessanti. La prima è la personalizzazione. Amazon, infatti, invia una newsletter che propone gli ultimi prodotti che hai visitato sullo store online e prodotti affini. Questo fa sì che il messaggio sia molto probabilmente di interesse per chi lo riceve e aumenti i tassi di acquisto. In questa email i prodotti sono ben visibili, come anche i prezzi scontati con Amazon Prime. La CTA è chiara, diretta e ben visibile. Nel complesso è un’email abbastanza immediata, rapida, pratica. Ma, ehi, stiamo parlando di Amazon!

esempio di newsletter personalizzata in base agli interessi

19. Esempio Newsletter a tema Abbigliamento

esempio newsletter abbigliamento

20. Esempio di Newsletter originale

“Un libro ti sorprende sempre” … ma anche questa email, realizzata da una nota casa editrice italiana in occasione dell’ultima Pasqua. Nessun obiettivo dichiarato di vendita, nessun prodotto in evidenza, ma un semplice augurio di Buona Pasqua, anticipato da un messaggio e un visual abbastanza eloquenti. Una newsletter perfetta nella sua essenzialità. Nello stesso tempo invita alla lettura, suggerisce velatamente cosa regalare a Pasqua e strappa un sorriso all’utente.

esempio newsletter originale

Perché questi esempi di Newsletter sono così efficaci

Abbiamo visto diversi esempi di newsletter per diversi settori, ma quali sono gli elementi comuni che rendono queste email vincenti? Beh, rientrano in due grandi categorie: il design e il copy. 

Elementi di email design che funzionano

Un’email che funziona è studiata nel dettaglio, a partire dalla dimensione del layout, fino alla scelta delle immagini, dei video e della disposizione del testo e delle CTA. Negli esempi che abbiamo visto, spesso il logo è posizionato nell’above the fold (di solito in alto e in posizione centrale), questo rende immediatamente riconoscibile il brand e aiuta le persone a entrare nell’argomento.

Le immagini (o le gif o le thumbnail per i video) devono essere selezionate con cura e accompagnare gli utenti durante il messaggio. In alcuni casi, come abbiamo visto, hanno un ruolo centrale e anticipano o fanno percepire esattamente di cosa si sta parlando. Ricorda però di utilizzare un formato adatto e dimensioni del file non troppo grandi per evitare di appesantire l’email.

Per quanto riguarda la disposizione del testo, i colori e la formattazione: libero sfogo alla fantasia, ma con alcune accortezze. Evita di creare muri di testo dividendolo in paragrafi brevi, ad esempio. Utilizza il bold per evidenziare frasi o parole rilevanti e dei colori che mantengano il testo sempre ben leggibile – specialmente per i link.

Un altro elemento da non lasciare al caso è la – o le – Call to Action o CTA. Inserisci bottoni per le CTA chiari e ben visibili (puoi aiutarti con dei pulsanti) e in punti strategici del testo. Una CTA posizionata nell’above the fold, ad esempio, ha più chance di essere vista da chi apre il messaggio.

Per approfondire > Leggi la nostra guida completa per curare il design di una newsletter

Elementi di copy per email che funzionano

Scrivi un oggetto e un pre-header accattivante, che anticipi il messaggio all’interno e faccia venire voglia di approfondire. Dall’oggetto e dal pre-header può dipendere se una persona decide di aprire o meno il messaggio: non prenderli gamba! Il corpo dell’email dovrebbe iniziare con un incipit che dichiara di cosa parlerà il resto dell’email e perché vale la pena soffermarsi qualche minuto a leggere.

Alcuni brand, come abbiamo visto negli esempi, utilizzano il corpo dell’email proprio come fosse una vera e propria landing page: headline, sub-headline, benefici, riprove sociali, elenco caratteristiche, ecc. Questa può essere una buona strategia se stai lanciando un progetto o un nuovo prodotto o servizio a tutta la tua lista.

Se, invece, il tuo obiettivo è dare contenuti di valore e informativi, una buona idea potrebbe essere quella di scrivere solo parte del contenuto nell’email e invitare ad approfondire sul sito o sul blog. In ogni caso, il copy deve rispecchiare la personalità e i valori dell’azienda e questo vale per tutte le comunicazioni – interne ed esterne all’attività.

Per approfondire > Come scrivere una newsletter che converte: 10 consigli di email copywriting

Dagli esempi alla pratica

Ci siamo: hai capito come realizzare una newsletter vincente, hai preso spunto da diverse attività e senti di poter dare vita alle nuove idee che hai in testa… benissimo! Come trasformare tutto questo in una vera newsletter? Attraverso uno strumento per la creazione e l’invio di newsletter professionali.

Template e Modelli per le tue Newsletter

Il software per email marketing di GetResponse potrebbe fare a caso tuo.

GetResponse, infatti, mette a tua disposizione tutti gli elementi necessari per dare vita alle tue newsletter e alle tue campagne email. A partire dai template. Non occorre saperne di grafica, di programmazione o di linguaggio HTML. Il software offre una centinaia di template gratuiti pronti all’uso e personalizzabili pensati per ogni tipo di attività che ti permettono di creare newsletter vincenti, proprio come quelli degli esempi, in pochi click.

Qui di seguito alcuni esempi di template per email promozionali presenti in GetResponse.

Esempi di template newsletter in GetResponse

GetResponse divide i template secondo categorie specifiche. Puoi scegliere quindi un template adatto per delle festività, per nelle newsletter aziendali, per degli eventi particolari, e così via. Tutti i template sono altamente personalizzabili: grazie a un editor drag and drop, in pochi click puoi creare newsletter che calzano a pennello con le tue aspettative e il tuo brand. Tutto quello che devi fare è sfogliare le varie possibilità e personalizzarle con colori, foto, gif e testo.

Vuoi farti un’idea? Fai un giro sul nostro catalogo per email template.


Gianpiero Spelozzo
Gianpiero Spelozzo
Laureato in Comunicazione di Marketing, esperto di email marketing e SEO, fervido smart worker e nomade digitale nella vasta terra di Google e dei motori di ricerca. Tra Milano, Nord Europa, Marche e Abruzzo vivo le migliori esperienze in ambito digital marketIng, e-commerce, innovazione digitale e scrittura creativa. Scompongo e rielaboro queste esperienze nel blog di GetResponse, sotto forma di articoli, guide e approfondimenti.