Newsletter Natale: esempi e idee per il tuo email marketing natalizio
di Gianpiero Spelozzo ultimo aggiornamento

Newsletter Natale: esempi e idee per il tuo email marketing natalizio

È tempo di preparare gli addobbi di Natale, ma anche la strategia di marketing più adatta per questo periodo particolare dell’anno. L’atmosfera è già nell’aria. Hai già preparato la newsletter di Natale perfetta per il tuo pubblico?

Dicembre, si sa, è il mese degli acquisti folli, dei regali last minute e delle grandi offerte di Natale. Le opportunità di marketing sono tante e sono proprio dietro l’angolo. Opportunità che puoi cogliere con una bella newsletter di Natale, in grado di colpire già dall’oggetto, coinvolgere con un messaggio originale e convertire al primo colpo i tuoi iscritti.

Cosa, cosa? Non hai grandi idee per impostare una campagna di email marketing natalizia? Niente panico, in questo articolo abbiamo raccolto esempi utili e spiegazioni pratiche su come creare delle email di Natale perfette per il tuo business

approfondiremo:

Lo sapevi? Puoi iniziare a inviare le tue campagne email di Natale con il software gratuito per Email Marketing di GetResponse. Cosa troverai sotto l’albero? Oltre 100 email template personalizzabili a tuo piacimento, per ricreare la giusta atmosfera natalizia e inviare la tua prima campagna già da oggi!

5 esempi di newsletter natalizie che funzionano 

Puoi utilizzare l’email marketing a Natale con diversi obiettivi. Per far avvicinare le persone al tuo brand, ad esempio, o per proporre sconti e offerte vantaggiose

Partire in anticipo è fondamentale per intercettare subito i tuoi iscritti e bruciare sul tempo la concorrenza. Commercialmente parlando, Natale non è solo il 25 dicembre, ma tocca tutto il periodo che va dal dopo Black Friday (a proposito, perché non integrare le strategie di marketing per il Black Friday con quelle di Natale?) all’Epifania.

Di seguito ti mostriamo alcuni esempi di newsletter di Natale che ci hanno colpito per stile, linguaggio, efficacia e originalità. Per ogni esempio abbiamo analizzato cosa funziona e cosa si potrebbe migliorare. Gli esempi e le nostre riflessioni – ne siamo sicuri – ti saranno utili per prendere spunto e adattarle alla tua attività

1. Offerte di Natale sotto l’albero l’oggetto

Se vendi uno o più prodotti e hai previsto nella tua strategia di fare degli sconti speciali per il periodo natalizio, mostrali! 

Guarda questa newsletter di Amazon. 

Oggetto: Le Offerte di Natale di Amazon iniziano oggi!

newsletter natale con sconti

Cosa ci è piaciuto 

Questa newsletter è immediata, chiara, senza troppi giri di parole. Amazon non solo ci sta dicendo che ci sono degli sconti esclusivi; ci sta anche comunicando che avranno una durata limitata (fino al 23 dicembre) e che quindi dobbiamo affrettarci ad acquistare se non vogliamo perderli. 

Ma non è finita qui. Nel corpo della newsletter sono presenti le immagini di alcuni prodotti di diverse categorie con ben evidenti gli sconti applicati. L’utilizzo delle immagini con i prezzi rende l’offerta ancora più appetibile. 

Riguardo al testo utilizzato, già nell’oggetto si percepisce di cosa parlerà l’email e perché potrebbe essere conveniente aprirla. Il testo del corpo del messaggio, invece, è sintetico, dritto al punto, accompagna le immagini e ci ricorda che anche i regali dell’ultimo minuto arriveranno in tempo (uno dei punti forti dell’azienda è proprio la rapidità delle consegne).

Cosa si potrebbe migliorare

I prodotti vengono mostrati senza una vera e propria logica e l’email nel complesso appare disordinata. A livello grafico e di copy risulta fredda, lontana dallo spirito delle feste. Forse con qualche elemento natalizio in più e con un testo più personalizzato, il messaggio di esclusività degli sconti sarebbe arrivato più chiaramente.

2. Promo natalizia con Gift Card

Le Gift Card sono il regalo perfetto da acquistare per chi vuole fare dei regali davvero utili. Puoi proporre di acquistare una Gift Card valida per usufruire dei tuoi prodotti o dei tuoi servizi. Le persone che la acquistano saranno felici di utilizzare i propri soldi al meglio e le persone che la ricevono avranno la possibilità di scegliere in prima persona ciò di cui più hanno bisogno.

Ecco un esempio per una newsletter con una carta regalo! 

Oggetto: Un Natale senza sprechi?

newsletter per natale con gift card

Cosa ci è piaciuto 

L’oggetto cattura immediatamente l’attenzione facendo leva su un problema che il target dei prodotti di What a Eco sente molto vicino. Una volta aperto il messaggio troviamo subito chiaro in cosa consiste la proposta grazie a un’immagine a tema natalizio con un testo che riprende l’oggetto dell’email. 

L’email prosegue con una lettera scritta in tono molto amichevole e che rafforza l’utilità di fare come regalo una gift card. Nel messaggio viene offerta anche un’alternativa: visitare lo shop online per scegliere un regalo direttamente dal sito. Tutta la comunicazione dell’email, inclusa la proposta della Gift Card, è in linea con i valori del brand.

Cosa si potrebbe migliorare

Abbiamo apprezzato lo stile dell’email, chiara e amichevole. Tuttavia, a livello grafico il testo centrale risulta un po’ lungo e dispersivo. Qualche elemento di stacco potrebbe aiutare a rendere il testo più gradevole da leggere e catturare di più l’attenzione. 

3. Newsletter con calendario dell’avvento

Negli ultimi anni sta spopolando l’idea del calendario dell’avvento. In cosa consiste? Nella pratica ogni giorno per tutto il mese di dicembre le attività propongono qualcosa di speciale al proprio pubblico

Creare un calendario dell’avvento e invitare la tua lista contatti a seguirlo può essere molto utile per avvicinare le persone al tuo brand e far scoprire i tuoi prodotti o servizi. Prendiamo come esempio Petit BamBou, un’app che insegna alle persone a meditare. 

Oggetto: Dicembre, giorno dopo giorno

newsletter avvento natale

Perché ci è piaciuta

Abbiamo apprezzato il tono caldo, non commerciale, che porta un passo alla volta verso la CTA finale “vai alla sessione del giorno”. In un periodo di confusione come quello di dicembre, Petit BamBou invia una newsletter per Natale che sembra scritta da un vecchio caro amico. Lunga – ma non troppo – ed essenziale ma con tutti gli elementi necessari, crediamo sia perfettamente in linea con il prodotto che offre l’app. 

Cosa si potrebbe migliorare

Lo stile scelto per questa newsletter è minimal e invita l’utente a leggere tutto (d’altronde, chi ha tempo per meditare se non ha qualche secondo per leggere poche righe?). Tuttavia, per catturare fin da subito l’attenzione, si potrebbe pensare di inserire qualche elemento (testo o immagine) all’inizio del testo: in questo modo potrebbe essere più chiaro che non si tratta della solita newsletter del brand, ma di una proposta a tempo limitato. 

4. Email natalizia con coupon 

A Natale sono tutti più buoni… evidentemente per questo molti business propongono dei coupon utilizzabili nel periodo delle feste. Diamo un’occhiata alla newsletter di Bottega Verde. 

Oggetto: 5 euro di sconto extra nel tuo carrello… rispondi a Babbo Natale!

newsletter natale con buono sconto

Perché ci è piaciuta

La newsletter dicembrina di Bottega Verde appare subito chiara, allegra e decisamente natalizia. Il tono è ironico e l’immagine simula una chiamata in entrata da Babbo Natale. L’offerta è ben visibile come anche il fatto che sia per un periodo limitato. Inoltre, al termine della newsletter Bottega Verde rassicura gli utenti dichiarando che i pagamenti sono sicuri, che è possibile pagare a rate e che esiste una policy per il rimborso e un servizio clienti. 

Cosa si potrebbe migliorare

La newsletter ci sembra chiara e diretta con un’offerta precisa e una CTA ben visibile. Probabilmente si potrebbe migliorare l’oggetto dell’email, invece, che per quanto sia in linea con il corpo dell’email, risulta un po’ lungo e quindi non tutto leggibile. In particolare, il testo che riconduce al Natale è posizionato nella seconda parte dell’oggetto e questo potrebbe non far percepire subito il senso di urgenza e di esclusività. 

5. Il migliore augurio di Natale… via email!

Inviare una newsletter per augurare Buon Natale o buone feste può essere un’ottima occasione per far sentire la tua vicinanza alle persone e aumentare il loro legame con te. Puoi pensare di inviare gli auguri ai tuoi clienti oppure a tutta la lista, proprio come Cocunat nell’email qui sotto: 

Oggetto: ⭐🎄 BUON NATALE🎄⭐

email di buon natale esempio

Perché ci è piaciuta

Cocunat utilizza questa newsletter per inviare gli auguri di Natale alle persone iscritte alla lista email. Ma in realtà fa anche di più. Nel messaggio, semplice e con tocco natalizio, mostra subito due donne che festeggiano e la scritta “Buon Natale” e utilizza la parte in basso del corpo dell’email per ricordare i quattro valori principali in cui crede l’azienda. Un modo per farsi ricordare e rimanere vicini alle proprie utenti e ai propri utenti. 

Cosa si potrebbe migliorare

Il messaggio trasmette allegria e le emoticon presenti nell’oggetto lo fanno emergere rispetto ad altri messaggi. Tuttavia, il messaggio scritto nel corpo dell’email è poco personale e superfluo. L’azienda avrebbe potuto usare questo spazio per raccontare qualcosa in più di sé e dei traguardi raggiunti, ad esempio, o per ringraziare direttamente le proprie o i propri clienti.

Come creare (concretamente) una newsletter per Natale in 3 step

Belli gli esempi, almeno nella teoria. Ma come trasformarli nella pratica? È il momento giusto per passare all’azione e creare una festosa newsletter. Qui ti aiutiamo illustrandoti 3 passi concreti da seguire con lo strumento di email design che GetResponse mette a disposizione (anche gratuitamente) a professionisti e commercianti.

In questo modo puoi realizzare email e newsletter personalizzate in pochi minuti, senza dover ricorrere a particolari competenze grafiche. Lo strumento è molto intuitivo e i template pronti all’uso (vedi passaggio 2) faranno il resto.

Passaggio 1. Iscriviti gratuitamente alla piattaforma e accedi.

Passaggio 2. Fai clic su Crea newsletter, scegli un template e personalizzalo a tuo piacimento! Ecco alcuni modelli di email natalizia gratuiti che troverai all’interno del creatore di newsletter.

template email di natale

Passaggio 3. Importa la tua lista e invia la tua newsletter di Natale!

Consigli extra di scrittura

Inviare delle newsletter per Natale può avere un grande impatto sulla tua attività. Con GetResponse puoi sfruttare tanti template disponibili e iniziare subito a scrivere alla tua lista contatti, senza perdere ulteriore tempo. Le feste, d’altronde, sono dietro l’angolo!

Abbiamo le idee, abbiamo il template, abbiamo lo strumento. Pensiamo adesso allo stile comunicativo. In questa seconda parte delle guida abbiamo raccolto alcuni suggerimenti extra per scrivere una newsletter natalizia efficace.

Prima regola: definisci cosa vuoi ottenere inviando la newsletter. Vuoi suscitare delle emozioni nelle persone iscritte alla tua lista? Vuoi proporre delle soluzioni pratiche a chi cerca regali dell’ultimo minuto? O forse vuoi far conoscere dei “dietro le quinte” della tua attività e avvicinare le persone al tuo brand?

Una volta stabilito l’obiettivo, è il momento di mettersi all’opera. Sono due in particolare gli aspetti principali da considerare: l’oggetto e il corpo dell’email.

Oggetto della newsletter natalizia

L’oggetto è una componente fondamentale: da queste poche parole le persone decideranno se aprire o meno il tuo messaggio. Deve essere studiato con cura e non lasciato al caso. 

Per creare un oggetto efficace, devi scrivere qualcosa che anticipi il messaggio all’interno dell’email e che allo stesso tempo susciti curiosità.

Nel caso in cui decidessi di fare degli sconti o delle proposte esclusive per il periodo di Natale, ad esempio, sfrutta il senso di urgenza e rendi ben esplicito che si tratta del periodo natalizio e, nel caso in cui avessi previsto dei cospicui sconti, dichiarali già in questa fase. Ecco un esempio: “-30% di sconto solo per pochi giorni!

Se invece vuoi proporre qualcosa di meno commerciale, dei consigli ad esempio, o una guida per i migliori regali di Natale, potresti utilizzare un oggetto di questo tipo: “7 consigli per fare un regalo perfetto!”  

Per rendere l’oggetto più appetibile e risparmiare alcuni caratteri, lasciati aiutare dall’utilizzo di emoticon festose e a tema!

Testo della newsletter natalizia

Il messaggio dell’email deve mantenere la promessa fatta nell’oggetto

L’header è la prima parte che viene vista dai tuoi utenti e quella che, di norma, fa decidere se proseguire con la lettura del messaggio o meno. Cerca quindi di catturare l’attenzione delle persone in questa prima sezione e di spingerle ad approfondire l’argomento leggendo tutto il corpo del messaggio. 

Utilizza a questo proposito elementi visuali natalizi ed esponi il beneficio che ha per l’utente leggere la newsletter. 

Una volta catturata l’attenzione, è il momento di passare al corpo dell’email. In questa parte entra nel dettaglio del tuo messaggio. Se puoi, utilizza lo storytelling per raccontare qualcosa di personale o della tua azienda con aneddoti legati al Natale: le persone amano leggere le storie!

Utilizza delle immagini per accompagnare il testo. Hai dei prodotti da promuovere? Mostrali nella tua newsletter e invita le persone a cliccare sul link per approfondire.

La parte finale della tua newsletter di Natale è il footer: inserisci in questa sezione i collegamenti ai tuoi canali social!

Consiglio extra di marketing

Visto che siamo in tema di Natale, ecco un bel regalo per chi è arrivato fino a qui con la lettura. Perché limitarsi a scrivere una newsletter quando puoi creare una sequenza email automatica per coinvolgere le persone iscritte alla tua lista? 

Troppo complicato? Attraverso il tool di GetResponse puoi creare un workflow in cui programmare messaggi da inviare in automatico alle persone in base a come hanno interagito con le tue email e con i link al loro interno. Per maggiore dettagli puoi consultare la nostra guida all’uso dei workflow natalizi.

Questo significa che potresti pensare di mandare dei follow up specifici solamente alle persone che hanno aperto una tua email e cliccato su un link che portava a una pagina di un prodotto, ad esempio. 

Oppure, attraverso un sistema di assegnazione del punteggio, potresti individuare quali utenti hanno interagito di più con le tue email e inviare loro dei messaggi esclusivi

Iscriviti per ricevere consigli aggiornati e articoli di rilievo

GetResponse S.A. ha bisogno dei dati contenuti in questo modulo per fornirti i materiali che hai richiesto. Per maggiori informazioni, consulta le Norme sulla privacy.

Grazie per la tua iscrizione!

A breve ti invieremo un'e-mail di conferma.

Diventa un autore del blog di GetResponse!

Scrivi per noi