Come creare una Notifica Push Web?

Le notifiche push sul web ti consentono di raggiungere gli utenti in un modo completamente nuovo. Configurare una notifica push, tuttavia, non è semplice, anche perché per inviare una notifica online è fondamentale ottenere il consenso dell’utente.

In quest’articolo ti insegnamo come fare, con una guida pratica e avanzata per imparare a creare e gestire notifiche web con il software di GetResponse.

Cosa si intende per Notifiche Push da sito web e a cosa servono

Le notifiche push sono notifiche di siti web che possono essere inviate automaticamente a un utente tramite un browser web desktop o un browser web mobile, se l’utente ha precedentemente acconsentito alla notifica. Le notifiche web push vengono inviate come finestre pop-up sullo schermo del desktop o del cellulare dell’utente ogni volta che il browser è aperto, indipendentemente dal fatto che l’utente si trovi o meno sul sito web.

Le notifiche web push possono avere un impatto positivo sulle conversioni. Potresti utilizzarle per informare gli utenti sulle novità del tuo sito web. Potresti inoltre utilizzarle per notificare il lancio di un prodotto, inviare remind, promuovere una vendita o informare su nuovi contenuti.

Le notifiche web push sono disponibili nel nostro piano di E-commerce Marketing, gratis i primi 30 giorni.

Con GetResponse puoi infatti creare notifiche push avanzate contenenti immagini, aggiungere pulsanti con inviti all’azione e altre interattività. L’aspetto della notifica può differire dall’anteprima a seconda del browser del destinatario e del sistema operativo del destinatario (e del fatto che browser/sistemi differenti supportano diversi rich push element). Puoi anche generare il titolo e il testo della notifica con l’intelligenza artificiale.

Come funzionano le Notifiche Push?

In pratica, la notifica push ha dunque l’aspetto di una finestra web visualizzabile sugli schermi degli utenti che hanno espresso consenso. Quando il visitatore fa click su Consenti notifiche, il nostro software per invio notifiche push invia una richiesta all’intermediario appropriato (chiamato servizio push), che consegna il messaggio al browser, se è online. Se il browser è offline, il messaggio viene messo in coda fino all’apertura del browser. Clicca qui per maggiori informazioni.

Come si crea una Notifica Push nella pratica

Creare una notifica push per il web è molto semplice con GetResponse. Qui ti descriviamo i 14 passaggi (alcuni facoltativi) da seguire per ottenere notifiche push avanzate in grado di indirizzare gli utenti al tuo sito web e convertire.

Consiglio!

Prima di metterti all’opera, ricorda che browser e dispositivi diversi potrebbero avere limiti di caratteri diversi. Se desideri che la notifica venga visualizzata correttamente da tutti gli iscritti, è meglio non creare notifiche troppo lunghe, poiché potrebbero non essere visualizzate completamente.

Per creare una notifica:

  1. Vai in Strumenti > Notifiche push Web.
  2. Passa il mouse sopra il menu Azioni (puntini di sospensione verticali) e fai clic su Crea notifica.
  3. Fornisci un nome interno per la tua notifica (fino a 150 caratteri). In questa fase puoi decidere se utilizzare l’IA (descriveremo i passaggi da seguire nel prossimo paragrafo) o crearne una manualmente.
  4. Immetti il titolo della notifica (fino a 250 caratteri). Usa una frase accattivante o il nome del tuo marchio.
  5. (Facoltativo) Aggiungi il testo della notifica (fino a 250 caratteri). Usalo per condividere maggiori dettagli sulla cosa che stai promuovendo, informare i tuoi abbonati alle notifiche sulle modifiche o informarli sulle vendite in corso o sui nuovi prodotti.
  6. (Facoltativo) Fornisci l’URL di destinazione a cui le persone verranno reindirizzate dopo aver fatto click sulla tua notifica.
  7. (Facoltativo) Carica un’immagine nella notifica. Puoi usare: JPEG, .JPG, PNG, GIF, WEBP, ICO, CUR, BMP non più grandi di 10 MB. Si consiglia di utilizzare un’immagine con un rapporto larghezza/altezza di 2:1.
  8. (Facoltativo) Carica un’icona nella notifica. Puoi usare: .JPEG, .JPG, .PNG, .GIF, .WEBP, .ICO, .CUR, .BMP fino a 10 MB. Per risultati ottimali, utilizza un’immagine quadrata di almeno 196 x 196 px.
  9. (Facoltativo) fai clic sul pulsante Aggiungi per creare pulsanti di azione per consentire ai visitatori di eseguire azioni specifiche dalle tue notifiche. Quindi inserisci il testo che viene visualizzato sul pulsante, oltre l’URL che si apre al clic del pulsante e l’icona del pulsante che appare accanto al testo del pulsante.
  10. Sulla destra potrai vedere l’anteprima della tua notifica e testarla nel browser. L’anteprima si applicherà al browser Google Chrome su macOS, Windows e Android. Per altri browser e sistemi operativi possono esserci differenze visive. L’anteprima è puramente informativa, poiché possono esserci differenze su dispositivi particolari. Per verificare come funzionerà la notifica nel tuo sistema, fai clic su Anteprima nel browser. Ti verrà chiesto di accettare di ricevere le notifiche.
  11. Potrai visualizzare in anteprima il tuo pubblico (quante persone si sono iscritte alla tua notifica).
  12. È possibile fare clic su Annulla, salva bozza per utilizzare la notifica in un secondo momento, inviare immediatamente o pianificare per dopo. Nota: per inviare la notifica immediatamente, è necessaria almeno un’autorizzazione per inviare le notifiche (un abbonato alla notifica), ma non ne hai bisogno in questo momento per pianificare la notifica per dopo.
  13. Quando si pianifica la notifica, è possibile modificare il fuso orario in un fuso orario diverso da quello predefinito nel proprio account. Nota: la notifica programmata può essere utilizzata anche nel flusso di lavoro di automazione.
  14. (Facoltativo) Puoi impostare l’argomento della notifica. Funziona quando hai più notifiche con lo stesso argomento. Una notifica precedente su cui non è stato fatto clic verrà sostituita da una nuova notifica con lo stesso argomento, tuttavia se un visitatore è offline e ha diversi messaggi in coda per la consegna con lo stesso argomento, riceverà solo l’ultimo.

A questo punto verrai reindirizzato alla pagina di notifica. Lì potrai vedere lo stato della notifica, quando la notifica è stata creata e inviata, quante notifiche sono state inviate, consegnate e cliccate.

Creare Notifiche Push con l’Intelligenza Artificiale

Come anticipato, sempre con GetResponse puoi “delegare” la creazione delle notifiche push all’IA. L’intelligenza artificiale funziona solo con piani a pagamento. Qui di seguito i passaggi da seguire, dopo l’accesso allo strumento di creazione notifiche nella piattaforma.

1. Fai clic su Usa il Generatore notifiche push con IA.

2. Digita di cosa tratta la tua notifica. Puoi scrivere parole chiave specifiche o una frase.

3. Sposta il cursore se vuoi includere Emoji.

4. Fai clic su Genera. Potrebbero essere necessari alcuni minuti per generare il contenuto.

5. Seleziona uno dei tre titoli e uno dei tre testi di notifica suggeriti dall’Intelligenza Artificiale

6. Fai clic su Usa. Ora puoi modificare il testo generato.

Come gestire le Notifiche Push del mio sito web?

Una volta create e inviate, per gestire le tue notifiche in GetResponse:

  1. Vai in Strumenti > Notifiche push Web.
  2. Clicca sul nome del tuo sito.
  3. Nella scheda Notifiche, passa con il mouse sul menu delle azioni (puntini di sospensione verticali) dove puoi: Visualizzare, duplicare o annullare le notifiche.

Per modificare la data e l’ora programmate della notifica è necessario annullarla e programmare nuovamente.

Per una notifica che non è stata inviata o è una bozza, hai la possibilità di: modificare e cancellare.

Prerequisiti per la creazione di Notifiche Web Push

  • È necessario creare un sito web in GetResponse che contenga le notifiche, l’URL e l’immagine.
  • È necessario installare uno script di integrazione WebConnect sul sito e un service worker sul server del sito.

Ricorda che GetResponse supporta tutti i principali browser, ad eccezione di Safari e Internet Explorer 11.

Come faccio ad aggiungere un sito web a GetResponse?

Per creare un sito:

  1. Vai a Notifiche push Web.
  2. Fai clic su Aggiungi sito
  3. Fornisci un nome per il tuo sito (fino a 150 caratteri).
  4. Fornisci l’URL esatto del tuo sito web. Questo deve essere l’URL esatto che appare nel browser. Il tuo sito deve supportare HTTPS per inviare notifiche. In caso contrario, dovrai configurare un certificato SSL per il tuo sito web
  5. (Facoltativo) Fai clic su Carica un’immagine se desideri aggiungere un’icona. Sarebbe un’immagine predefinita visualizzata in tutte le notifiche e i prompt personalizzati. Può essere il tuo logo o l’icona di un marchio.
  6. Clicca su Aggiungi sito e continua.

Puoi aggiungere solo un dominio o un sottodominio come sito, ad esempio:

  • https://esempio.com
  • https://subdomain.esempio.com

Non è possibile utilizzare una directory come sito, ad esempio:

  • https://esempio.com/directory
  • https://subdomain.esempio.com/directory

Il prossimo passo è configurare il tuo sito web.

  1. Aggiungi il codice di monitoraggio al sito in cui desideri visualizzare le notifiche. Fai clic su “Ottieni Web Connect” per copiare il codice di monitoraggio.Deve essere inserito nella sezione head (intestazione HTML).
  2. Aggiungi il service worker per abilitare il consenso a ricevere le notifiche. Fai clic su “Scarica Service Worker”. Installalo nella directory principale del tuo sito sul tuo server. Chiedi aiuto al tuo developer se non ti senti a tuo agio nel farlo da solo. Quando le persone si iscrivono, Service Worker verrà scaricato nel browser. Se si iscrivono, saranno in grado di ricevere le tue notifiche. Cose da tenere a mente: è necessario disporre di HTTPS per distribuire il lavoratore del servizio; non rinominare il file; il file deve puntare alla stessa origine del sito (il tuo dominio).
  3. Clicca su Fine per completare la configurazione del sito.

Avrai sempre accesso al codice Web Connect e all’addetto al servizio andando sullo strumento di Notifiche push e facendo clic su Ottieni codice e service worker.

Nel terzo passaggio puoi scegliere il metodo di attivazione. L’attivazione con due clic (con istruzioni personalizzate) si tradurrà in conversioni migliori. Ciò può essere modificato in seguito nei percorsi Prompt.

  • Con l’attivazione con un clic verrà visualizzato solo il prompt del browser nativo.
  • L’attivazione con due clic ti dà la possibilità di creare un messaggio personalizzato con marchio che viene visualizzato prima del messaggio nativo del browser.

Gestione sito

Per gestire il tuo sito:

  1. Vai a Notifiche push Web.
  2. Passa il mouse sopra il menu delle azioni (puntini di sospensione verticali). Lì puoi:
  • Modificare il tuo sito.
  • Ottienere codice e operatore di servizio.
  • Creare richiesta.
  • Creare notifica.
  • Rimuovere (è possibile solo se non ci sono notifiche attive).

In quella schermata vedrai anche quante persone sono iscritte alle notifiche su quel sito web.

Come si crea una richiesta (o prompt) personalizzata di Notifica Push

Quando si creano notifiche push per il web, si consiglia vivamente di creare un prompt personalizzato prima di visualizzare il prompt di autorizzazione del browser nativo. In questo modo si informano i visitatori che si desidera inviare loro delle notifiche e si ottiene il loro consenso. Questo aumenta il tasso di conversione e alcuni browser possono bloccare la richiesta nativa del browser se non c’è stata alcuna interazione precedente con il sito web. Inoltre, una richiesta personalizzata può aumentare il numero di iscrizioni alle notifiche.

Richiesta personalizzata:

Custom prompt.

Prompt nativo:

Native prompt.

Quando si crea un prompt, in realtà si sta sempre creando un prompt personalizzato. Il prompt nativo viene creato automaticamente e non può essere modificato, poiché si tratta di una richiesta di invio di notifiche direttamente dal browser.

Tieni presente che:

  • non è possibile modificare o rimuovere il prompt nativo del browser;
  • è possibile visualizzare in anteprima come apparirà il prompt. L’aspetto dei prompt può variare tra browser e sistemi operativi;
  • lo troverai in Richieste di autorizzazione, insieme a tutte le richieste .personalizzate che hai creato.

Puoi creare un prompt personalizzato per il tuo sito Web per aumentare gli iscritti e le conversioni.

Nota: puoi creare più prompt, ma solo uno può essere attivo alla volta.

Per creare un prompt personalizzato:

  1. Vai in Strumenti > Notifiche push Web.
  2. Passa il mouse sopra il menu delle azioni (puntini di sospensione verticali) e seleziona Crea avviso.
  3. Immetti un nome interno per il prompt (fino a 150 caratteri).
  4. Immetti il messaggio di richiesta (fino a 128 caratteri). Crea un messaggio personalizzato per incoraggiare le persone a iscriversi. Il prompt personalizzato viene visualizzato prima del prompt nativo.
  5. Fornisci il testo per il pulsante di conferma e scegli il suo colore.
  6. Fornisci il testo per il link di cancellazione e scegli il suo colore. Un’anteprima del tuo prompt verrà visualizzata sul lato destro.
  7. Clicca su Salva per completare la configurazione del prompt personalizzato.
  8. (Facoltativo) Fai clic su Anteprima per vedere come apparirà il prompt nativo.
  9. Clicca su Salva e attiva per attivare il prompt creato (disabilitando quello attualmente attivo) o su Salva avanzamento per salvare i progressi senza attivare il prompt.

Sarai in grado di vedere quante persone hanno visualizzato i tuoi prompt e quante hanno interagito con esso. Per il prompt nativo vedrai quante persone si sono iscritte. Per il prompt personalizzato, vedrai quante persone hanno visualizzato il prompt nativo, il che significa quante persone hanno accettato il prompt personalizzato. Ciò consentirà di confrontare l’efficacia di diversi prompt. Potrai anche controllare quanti visitatori si sono iscritti tramite un determinato prompt personalizzato.

Gestione prompt

Per gestire i tuoi prompt:

  1. Vai a Notifiche push Web.
  2. Clicca sul nome del tuo sito.
  3. Nella scheda Richieste di avvisi è possibile disattivare l’avviso.
  4. Per gestire il prompt, passa con il mouse sul menu delle azioni (puntini di sospensione verticali) accanto al prompt personalizzato. Lì potrai:
  • Modificare il tuo avviso.
  • Eliminare l’avviso (è possibile solo se il prompt non è stato visualizzato).

Controllare dove appariranno i prompt

Puoi controllare dove verranno visualizzati i tuoi prompt utilizzando Percorsi prompt.

I percorsi dei prompt sono progettati per visualizzare il prompt in tutto il sito o scegliere pagine specifiche aggiungendo un percorso del prompt. Il percorso si riferisce alla parte URL dopo il dominio. Ad esempio, in “https://www.example.com/store/sale”, il percorso è “/store/sale”.

  1. Vai a Notifiche push Web.
  2. Clicca sul nome del tuo sito.
  3. Fai clic sulla scheda Path del prompt
  4. Fai clic su Modifica path per modificare tutti i percorsi.
  5. Passa il mouse sopra i 3 punti accanto al tuo percorso per eliminarlo o per aggiungere un percorso sopra o sotto di esso.
  6. Quando aggiungi il percorso, devi:
    • Selezionare il prompt
    • Inserire il path Prompt, hai tre tipi tra cui scegliere:
      • Il path inizia con: inserisci la prima parte dell’URL visualizzato dopo l’URL del tuo sito web, quindi se è: https://www.example.com/store/, inserisci /store e il messaggio verrà visualizzato su tutti i siti che iniziano con https: //www.esempio.com/negozio/
      • Esclusioni del path: inserisci la parte del percorso dell’URL che desideri escludere dalla visualizzazione di un prompt
      • Intero sito: selezionalo se desideri mostrare il prompt selezionato sull’intero sito Web: selezionando questo nasconderai tutti i prompt con priorità inferiore selezionati con Il percorso inizia con
  7. Decidi la sequenza dell’ordine dei tuoi percorsi di prompt spostandoli su e giù utilizzando l’icona a tripla barra sul lato sinistro.
  8. Salva le modifiche facendo clic su Salva path.

È possibile specificare l’ordine nei path di richiesta per determinare quale regola deve avere la priorità, poiché le regole potrebbero sovrapporsi e bloccarsi a vicenda.

Esempio: hai due path

Prompt n. 1 >> Il path inizia con >> /store
Prompt n. 2 >> Il path inizia con >> /store/product

In tal caso, il messaggio n. 2 non apparirà mai, perché il messaggio n. 1 apparirà sempre nel percorso /store, ma se si modifica l’ordine il messaggio n. 2 apparirà nella pagina /store/prodotto/jacket e il messaggio n. Il numero 1 apparirà nella pagina /store/category/winter