Porta il tuo business online con il piano Free di GetResponse

INIZIA SUBITO SCOPRI DI PIÙ
RISORSE DI GETRESPONSE Iscriviti gratis
Iscriviti!

E accedi a tutti i nostri contenuti, tra cui webinar, e-book, aggiornamenti email e molto altro!

Come creare una mailing list efficace e ottenere i primi 50 contatti

Vuoi creare una mailing list efficace? Inizia dalle basi e impara come creare una mailing list nel modo giusto per ottenere i tuoi primi 50 contatti in pochissimo tempo.

Introduzione

L’obiettivo di questo ebook è aiutarti a pianificare la creazione del tuo elenco di email nel modo corretto, per sfruttare al massimo le tue attività di marketing online.

A chi si rivolge? A chiunque voglia effettuare campagne di digital marketing di successo.

Mailing list: un prezioso asset per il tuo business

L’elenco dei contatti è l’asse portante dell’email marketing. I risultati delle tue campagne di digital marketing dipendono in larga misura dalla qualità dei tuoi elenchi di email.

La tua mailing list è il luogo in cui conservi i contatti e costituisce un archivio fondamentale per memorizzare tutti i contenuti creati nel tuo account. Ecco perché la corretta creazione di un elenco di contatti costituisce una base solida e necessaria solida per il successo delle tue azioni di marketing online.

Crea elenchi di contatti per aumentare la rilevanza

Ti consigliamo di creare mailing list distinte per singoli gruppi di contatti con esigenze o preferenze diverse. Usa i tuoi elenchi per conservare e raggruppare persone con caratteristiche simili e per inviare loro comunicazioni pertinenti a tali caratteristiche.

Confronta queste due opzioni:

1. Un elenco di tutti i contatti che hanno fornito il consenso per ricevere comunicazioni attraverso attività di email marketing

2. Diversi gruppi di contatti distinti tra loro:

  • clienti potenziali;
  • clienti che hanno acquistato una sola volta;
  • clienti abituali.

Ora, immagina di voler preparare l’invio di una newsletter. Quali tra questi due gruppi ha maggiori probabilità di dare buoni risultati commerciali? Quali sceglieresti, se dipendesse da te?

Probabilmente la tua scelta ricadrebbe sul secondo gruppo. Ed è esattamente da questa scelta che si vede che sei un professionista!

Ecco perché dovresti creare più elenchi di contatti:

  • ti consente di raggiungere le persone giuste con i giusti messaggi (personalizzazione)
  • facilita la pianificazione di contenuti significativi
  • ti permette di tracciare l’attività dei contatti e ottimizzare le comunicazioni
  • più significative sono le comunicazioni, maggiore è il loro ritorno commerciale

Crea un elenco di contatti da vero professionista

Documenta i tuoi elenchi. Mantieni le informazioni chiave in un luogo accessibile ad altri membri del tuo team. Ciò ti sarà utile per:

pianificare cicli di comunicazioni migliori;

automatizzare i processi, ad esempio lo spostamento di contatti da un elenco a un altro in base alle attività svolte all’interno delle email, sulle Landing page o nel corso dei webinar;


mantenere il tuo team costantemente aggiornato sui nuovi elenchi che vengono creati;


migliorare la collaborazione interna e agevolare lo svolgimento dei progetti.

Prima di iniziare a creare il tuo elenco di contatti, rispondi alle seguenti domande:

1. Qual è l’obiettivo (commerciale) di questo elenco?

Ad esempio:

  • invitare persone che vivono nei dintorni a visitare il nostro negozio fisico
  • vendere prodotti complementari alla nostra offerta principale
  • promuovere una svendita estiva
  • misurare la soddisfazione del cliente

2. Quali informazioni fornirai alle persone di questo elenco?

Ad esempio:

  • spiegare i vantaggi dei tuoi prodotti o servizi
  • far conoscere il tuo negozio fisico, presentare lo staff, informare sui prodotti disponibili
  • illustrare consigli relativi ai prodotti complementari e al loro utilizzo
  • raccogliere le opinioni tramite un sondaggio di soddisfazione del cliente

3. Chi sono le persone di questo elenco?

È fondamentale conoscere la target audience di questo elenco e allineare i messaggi in base alle sue necessità e preferenze. Pensa bene alla struttura, al testo e al layout dei messaggi, perché i tuoi contatti devono poter capire subito perché e a quale scopo invii loro le comunicazioni.

4. Quali sono i requisiti di legge da rispettare?

Esistono diverse leggi e regolamenti, quali ad esempio il Regolamento generale per la protezione dei dati (RGPD o GDPR) nell’UE o il California Consumer Privacy Act (CCPA) negli Stati Uniti. Assicurati di rispettare le norme e i regolamenti vigenti nelle giurisdizioni in cui hanno sede i tuoi contatti.

Scegli un nome adatto alla tua lista di contatti

CONSIGLIO DELL’ESPERTO:


Ogni lista che crei deve avere un nome univoco. Non è infatti possibile usare due volte lo stesso nome così come il nome del tuo elenco non può esistere in un altro account GetResponse. Ecco perché ti suggeriamo di personalizzare sempre le tue liste contatti aggiungendo loro un prefisso, ad esempio:

[Nome della tua azienda]_clienti_potenziali

[Nome della tua azienda]_clienti

Gestire le tue liste di contatti

Aspetti tecnici

Ogni lista creata in GetResponse ha le sue impostazioni specifiche e può influire su altre funzionalità della piattaforma. La lista è dotata di uno speciale token che può essere utilizzato per integrare il tuo elenco con servizi di terze parti tramite API.

In ogni account, creiamo automaticamente un elenco di contatti predefinito. È possibile eliminare qualunque elenco, ad eccezione di quello predefinito. Puoi trasferire lo stato di “elenco predefinito” da un elenco all’altro. Tieni presente che, eliminando un elenco, elimini tutti i contenuti memorizzati o collegati a esso.

Puoi modificare le impostazioni dei tuoi elenchi in qualunque momento.

I contatti: persone con cui fai affari

Scegli i tuoi contatti con cura

L’aggiunta di contatti è una delle attività basilari che svolgerai nel tuo account e molto probabilmente tra le più importanti.

I tuoi contatti sono persone a cui puoi inviare messaggi con caratteristiche specifiche e preferenze di acquisto e ovviamente devono far parte della tua target audience: persone che, un giorno, potrebbero diventare tuoi clienti. Questo significa che devono esprimere un interesse per ciò che hai da offrire. Inviare comunicazioni a persone che non hanno probabilità di convertire e diventare tuoi clienti, non ha alcuna utilità.

Richiedi un’ulteriore conferma

Per rendere la tua mailing list una fonte di guadagno, dovrai fare in modo che contenga solo persone che esprimono un interesse reale nei confronti del tuo brand, prodotto o servizio. Per assicurarti che ciò si verifichi, ti consigliamo di chiedere una seconda conferma a chi si iscrive attraverso un form web. Come?  Inviando una email che presenterà un link di verifica. Questa pratica è definita “double opt-in” (doppio consenso esplicito) ed è una best practice che ti consigliamo di adottare per mantenere una lista di buona qualità.

Single opt-inDouble opt-in (procedura di conferma)
La procedura prevede un singolo passaggio. La persona deve inserire il proprio indirizzo email nel modulo di iscrizione e viene immediatamente aggiunta a un elenco di contatti. Non La procedura prevede due passaggi. Dopo che la persona ha inserito il proprio indirizzo email nel modulo di iscrizione, riceve un’email di conferma contenente un link da cliccare se desidera essere effettivamente aggiunta all’elenco.

È possibile richiedere la conferma dell’iscrizione nelle impostazioni degli elenchi.

Aspetti tecnici

Distinguiamo due tipi di contatti: attivi (aggiunti manualmente, correttamente importati e confermati) e inattivi (eliminati manualmente, non confermati, rimbalzati o che hanno annullato l’iscrizione). Negli account di prova, il limite di contatti è calcolato sommando i contatti di entrambi i tipi.

Negli account a pagamento, vengono calcolati ai fini della fatturazione soltanto i contatti attivi.

Ai fini del GDPR, conserviamo i contatti rimbalzati ed eliminati nel tuo elenco per soli 60 giorni. I contatti non confermati hanno 32 giorni per cliccare sul link di double opt-in.

Conosci meglio i tuoi contatti aggiungendo campi personalizzati e tag

Aggiungi informazioni rilevanti ai tuoi contatti per mezzo di campi personalizzati e tag. Più cose sai delle persone che fanno parte della tua mailing list, più facile è inviare loro comunicazioni significative e ottimizzare le tue campagne per ottenere risultati commerciali.

È possibile raccogliere e memorizzare informazioni aggiuntive sui tuoi contatti al fine di segmentare il tuo database in gruppi di persone simili tra loro secondo determinate caratteristiche, ad esempio:

  • sesso
  • lingua
  • trasmissione TV preferita
  • auto che possiedono attualmente
  • data preferita per una riunione che intendi organizzare
  • ecc.

Qual è la differenza?

Campi personalizzatiTag
I campi personalizzati permettono di raccogliere e conservare informazioni rilevanti che riguardano i tuoi contatti, come ad esempio numero di telefono, indirizzo, date significative o preferenze.L’aggiunta di tag consente di assegnare un’etichetta a qualunque contatto del tuo database. I tag si possono usare per analizzare singoli clienti e monitorare la loro attività, etichettandoli ad esempio come attivo, inattivo, ha_interagito, non_ha_interagito.
Esempio di un contatto con più campi personalizzati (sinistra) e di un
modulo web con quattro campi del modulo (destra).

Durante la procedura di iscrizione, puoi chiedere informazioni specifiche alla tua audience aggiungendo al form di iscrizione ulteriori campi.

Oppure, puoi scegliere di richiedere le informazioni in un secondo momento, via email, o tramite sondaggi, social media o conversazioni con addetti al customer success.

Un questionario o un quiz può essere un modo molto efficace di raccogliere informazioni preziose sui tuoi contatti.

Attenzione

Se decidi di spostare/copiare un contatto a cui sono stati assegnati dei campi personalizzati, anche tali campi verranno spostati/copiati.

I segmenti vengono costruiti in base ai criteri da te specificati. Avere a disposizione questi gruppi di destinatari molto specifici può darti un enorme vantaggio, consentendoti di inviare le email giuste alle persone giuste e al momento giusto.

Segmenti basati sull’origine dell’iscrizione

Puoi usare i segmenti nell’ambito di attività di marketing automation e per l’invio delle newsletter. Tutti i segmenti sono dinamici, quindi vengono automaticamente aggiornati in modo da includere le persone che soddisfano i criteri specifici del segmento. Di conseguenza, non dovrai creare di nuovo i segmenti per includervi i nuovi contatti.

Scopri di più qui: 12 Best practice per gestire le tue liste email

CONSIGLIO DELL’ESPERTO:

Se il tuo account attivo non ha addebiti in sospeso e non è soggetto a verifica, puoi esportare i tuoi contatti come file xls, csv o xml. Si tratta di una funzione utile se desideri conservare copie di backup dei tuoi contatti. Puoi sempre chiedere al nostro team di Customer Success di fornirti gratuitamente una copia di backup.

Costruire la tua mailing list: aggiungere contatti

Hai la possibilità di aggiungere contatti manualmente, importandoli da altri file o tramite integrazioni API. Il menu dei contatti è dove potrai segmentare il tuo database, consultare le statistiche dei tuoi mailing e delle importazioni, creare campi personalizzati, ripulire i tuoi elenchi e molto altro ancora.

ManualmenteImportazioneIntegrazione di Zapier e API
Aggiungere contatti manualmente con informazioni appena acquisite è utile se vuoi includerti tra i tuoi iscritti per testare i tuoi mailing, se devi o preferisci aggiungere tu stesso nuovi contatti o se occasionalmente ricevi richieste dai tuoi follower sui social di essere iscritti ai tuoi mailing riservati.Aggiungere contatti manualmente con informazioni appena acquisite è utile se vuoi includerti tra i tuoi iscritti per testare i tuoi mailing, se devi o preferisci aggiungere tu stesso nuovi contatti o se occasionalmente ricevi richieste dai tuoi follower sui social di essere iscritti ai tuoi mailing riservati.Se desideri aggiungere contatti automaticamente da altre piattaforme, ad esempio di e-commerce o CRM, la cosa migliore è ricorrere alle integrazioni API.

Integrando GetResponse con PrestaShop, i nuovi contatti verranno inseriti automaticamente nel tuo elenco.

Mantieni pulita la tua mailing list: elimina i contatti inattivi

Hai notato che qualcuno non apre più le tue email? Perché mantenerlo nella tua mailing list se non è più interessato ai contenuti che invii? L’eliminazione dei contatti inattivi è essenziale per mantenere alta la qualità degli elenchi di contatti.

Esistono due azioni che possono aiutarti a mantenere aggiornato il tuo elenco di contatti e a migliorare l’engagement dei tuoi iscritti. Più la tua mailing list è pulita, migliori saranno il CTR e le percentuali di apertura.

EliminazioneBlacklist
L’eliminazione ti dà la possibilità di rimuovere un indirizzo email da uno più elenchi specifici.La blacklist ti consente di evitare che determinati indirizzi email e domini possano iscriversi alle tue mailing list attuali o future. Inoltre, impedisce alle persone di iscriversi nuovamente.

Se vuoi, puoi inserire nella blacklist singoli indirizzi email o interi domini. Questa operazione non elimina i contatti dai tuoi elenchi.

Puoi creare la tua blacklist personale:

  • se non vuoi che determinate persone ricevano più le tue email;
  • se vuoi evitare che possano iscriversi alla tua mailing list.

CONSIGLIO DELL’ESPERTO:

La pulizia delle mailing list ti permette di rimuovere contatti in blocco (ad esempio da un elenco che hai esportato in precedenza) o di creare regole per l’eliminazione di contatti (se qualcuno non fa più parte dell’elenco X, allora verrà rimosso anche dall’elenco Y). È utile per rimuovere contatti dai tuoi elenchi.

Uso degli elenchi di eliminazione: invia solo informazioni rilevanti

Gli elenchi di eliminazione ti consentono di escludere determinati contatti dall’invio di una particolare newsletter, anche se fanno parte di un elenco a cui stai inviando tale newsletter. La funzione non elimina i contatti dal tuo elenco.

Un compito per te: crea una mailing list e ottieni i tuoi primi 50 iscritti attraverso un funnel di list building

Questa è la parte in cui metterai in pratica la teoria. È una guida passo per passo per creare un elenco e usare un funnel di conversione per ottenere il tuo primo gruppo di iscritti. Se ti chiedi perché 50, il motivo è che 50 iscritti sembrano essere una soglia significativa per l’email marketing. Se riesci a convincere velocemente 50 persone a iscriversi alla tua mailing list, probabilmente ciò che offri è interessante. Quindi, dopo aver imparato a costruire un elenco di 50 contatti, potrai applicare le stesse regole per raggiungerne 5000.

  1. Accedi al tuo account GetResponse
  2. Crea un elenco
Clicca su “Liste” nel menù di navigazione principale.
Scegli il nome della tua lista e le impostazioni.

3. Crea un funnel per la creazione di una mailing list.

Scegli il funnel di conversione.

Scegli tra un funnel lead magnet ed uno standard opt-in.

Crea una pagina di iscrizione.

Non devi partire da zero, basta scegliere uno dei modelli disponibili.


Ogni modello comprende un modulo popup di uscita.

Una volta pronta la tua pagina di iscrizione, puoi creare degli annunci sui social media.

Crea un’email di benvenuto usando uno dei modelli disponibili.

4. Ora sei pronto per iniziare! Ottieni i tuoi primi 50 contatti!

Buon lavoro!

Accedi GRATUITAMENTE a tutte le risorse:
scaricale in PDF o consultale online

Ottieni aggiornamenti sulle risorse e i webinar più recenti. Iscriviti alla nostra newsletter!